menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, la Lazio suona l'ottava sinfonia e supera la Roma

Le aquile volano in alto e le lupe guardano arrabbiate. La Lazio disintegra l'empoli per 4 a 0 coglie l'ottava perla consecutiva e sorpassa la Roma al secondo posto. Gli occhi sul campo le orecchie a Torino.

Le aquile volano in alto e le lupe guardano arrabbiate. La Lazio disintegra l'empoli per 4 a 0 coglie l'ottava perla consecutiva e sorpassa la Roma al secondo posto. Gli occhi sul campo le orecchie a Torino.

Maxi Lopez impatta e viene giù' lo stadio. I cinquantamila iniziano lo show. La gente non crede ai propri occhi. Solo un cuore immenso batte forte e scorrono emozioni infinite. È il flash che fotografa la gioia dagli spalti. La striscia d'oro continua.

Tutto è facile per una Lazio chirurgica, , le resistenze empolesi si sciolgono dopo tre minuti. Apre Mauri, raddoppia kaiser Klose, triplica Candreva prima dll'intervallo. Felipe il giocoliere cala il poker nella ripresa.

LE SCELTE

Pioli deve reinventarsi la difesa per le squalifiche di Basta e Mauricio. In porta Berisha rimpiazza Marchetti, alle prese con la frattura del setto nasale, mentre Lukic viene adattato a terzino destro. Unico titolare De Vrij. Cana e Cavanda completano il reparto. Il modulo anti-Empoli è' il 4-2-3-1. Confermato Klose, Keita si accomoda in panchina.

Sarri recupera Tonelli al posto di Barba al centro della difesa. In attacco Pucciarelli affianca Maccarone nel consueto 4-3-1-2.

LAZIO CINICA

Inizio rapido dei toscani che impensierisce la retroguardia laziale, ma al primo affondo i romani colpiscono letalmente.

Cross di Cavanda dalla destra, arriva impetuoso Mauri che incrocia di testa. Palla in gol e nono sigillo del capitano.

L' Empoli si riorganizza , è sempre in pressing con la linea difensiva molta alta. La squadra laziale fatica a trovare gli spazi e il tempo giusto per gli inserimenti.

Alla mezz'ora ancora Cavanda dalla fascia in posizione più' arretrata mette in mezzo . Il cobra tedesco gira di testa e firma il raddoppio raggiungendo la doppia cifra.

L' Olimpico festeggia. La Lazio è ' padrona del campo ma i toscani non demordono. Al 38' Pucciarelli prova a riaprire la gara ma un ottimo Berisha lo anticipa in uscita.

Gelo dagli spalti di lì a poco, De Vrij si infortuna , distorsione al ginocchio e Novaretti subito in campo.

I capitolini vogliono chiudere la pratica, capolavoro di Candreva 44' con bolide alla Roberto Carlos, che si insacca all'incrocio. Il pubblico e' in delirio, la squadra va al riposo.

EMOZIONI

Dopo l'intervallo , la pancia dei laziali non è ancora sazia.

La squadra gioca sul velluto. Klose e'scatenato. Il tedesco ruba la palla a Tonelli, fugge sulla sinistra e pesca il brasiliano in area di rigore. Destro immediato e tapin vincente sulla respinta del portiere. Poker servito e decima firma per l'ex Santos.

Anche Berisha si fa ammirare su punizione di Maccarone.

Inspiegabile espulsione di Novaretti al 13' dopo il secondo giallo che vede solo il mediocre arbitro Peruzzo. Pioli inserisce Ciani, Klose raccoglie applausi.

I toscani cercano il gol della bandiera i laziali sono in controllo. Berisha sventa su Saponara. Si infortuna Parolo al costato, subentra il giovane Cataldi.

La testa è a Torino. Il boato dell'Olimpico annuncia l'atteso sorpasso. La Squadra si gode l'abbraccio dell'olimpico. Pioli eguaglia Delio Rossi e Maestrelli. Il derby è appena iniziato e sarà avvincente fino alla fine.

Roberto Mattei

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento