Calcio, Lazio sciupona, Milan letale

Termina in parità la sfida tra Lazio e Milan con un 1 a 1 che fa felice solo i rossoneri. Il rigore di Biglia e la prodezza di Suso griffano una partita scintillante della Lazio con un Milan in apnea per 85 minuti  resuscitato all'ultimo respiro...

Anderson-2

Termina in parità la sfida tra Lazio e Milan con un 1 a 1 che fa felice solo i rossoneri.

Il rigore di Biglia e la prodezza di Suso griffano una partita scintillante della Lazio con un Milan in apnea per 85 minuti resuscitato all'ultimo respiro.

Tante le recriminazioni per l'undici laziali, mai cinica nel finalizzare le numerosi occasioni avute, decisivo per i rossoneri uno strepitoso Donnarumma.

LE SCELTE

Montella si affida a Deulofeu come " falso nueve" in attacco con Suso e Ocampos.

A centrocampo Poli viene preferito a Bertolacci.

Nella Lazio Keita vince il ballottaggio con Lulic in avanti e viene schierato insieme ad Immobile ed Anderson nel tridente offensivo. All'ultimo momento Marchetti cede il posto a Strakosha per un problema al ginocchio destro.

BIGLIA DI RIGORE

Grandi ritmi e rapidi capovolgimenti di fronte caratterizzano le prime fasi della gara.

La prima pizzicata e' di Keita voglioso e incisivo sull'out sinistro con un destro rasoterra che Donnarumma blocca in due tempi.

La Lazio appare più determinata e prende le redini del gioco, il Milan agisce di rimessa.

Grande sventola di Biglia con Donnarumma che respinge su Immobile in posizione irregolare.

Il forcing laziale produce pericoli a ripetizione per la difesa rossonera.

Sfiorano il bersaglio prima Immobile, poi Keita e Felipe Anderson ma Donnarumma è sempre vigile a schermare la porta rosssonera.

Contatto sospetto in area di rigore tra Gomez e Immobile ma Damato lascia proseguire.

Ci prova ancora Keita dal cuore dell'area , il colosso milanista arpiona in due tempi.

La Lazio continua a spingere con convinzione , Immobile da distanza ravvicinata non trova lo specchio della porta, Hoedt da due passi trova la miracolosa respinta di Donnarumma.

Le cadenze sono elevatissime, il match e' avvincente , Ocampos in contropiede scalda le mani al giovane Strakosha.

Il Milan spegne il gioco attuando un giro palla per abbassare i ritmi, la Lazio e' in pressing alto e molto corta nei reparti , votato all'immediata transizione.

Anderson serpeggia sulla fascia, Donnarumma si oppone con scioltezza.

All'ultimo giro di lancette la Lazio raccoglie i frutti dopo una semina abbondante.

Donnarumma atterra Immobile in area, Damato fischia, Biglia di forza realizza il meritato vantaggio laziale.

PRODEZZA SUSO

Si riparte di slancio con le stesse formazioni, Felipe Anderson e' indemoniato e scintilla come un diamante tra le maglie rossonere.

Le sua accelerazioni sono devastanti, Milinkovic manca di un soffio un suo filtrante, Donnarumma guarda con apprensione un suo fendente che sfiora i pali.

Il Milan sposta il baricentro in avanti per recuperare lo svantaggio, la Lazio e' fulminea nelle sue ripartenze in contropiede ma non e' cinica nella finalizzazione.

Lapadula rileva Ocampos nel Milan, Lulic per Keita nella Lazio.

Suso prova un tiro a giro che si perde sopra la traversa.

Contatto dubbio in area laziale tra Lulic ed Abate, Damato ben appostatato fa andare avanti.

Sono repentini i cambi di fronte, Anderson si scatena con folate velocissime , Donnarumma si allunga come un gatto ed anticipa Immobile.

Il Milan produce il massimo sforzo e ci prova prima con Suso e poi con Pasalic , ma Strakosha e ' sempre vigile e attento.

È sempre Felipe il giocoliere a mordere e a proiettarsi in avanti come una scheggia. Una sua conclusione potente coglie l'esterno della rete.

Milinkovic sfiora la magia con un tiro a giro che fa la barba al palo.

Immobile si divora il raddoppio esaltando Donnarumma.

Chi tanto spreca viene poi punito , questa è la severa legge del calcio.

Suso sguscia via tra i difensori biancoazzurri e con un preciso diagonale trafigge Strakosha impattando il match.

Entrano Lombardi e Patric , fuori Radu e Felipe Anderson.

Può succedere di tutto , la Lazio adesso soffre.

Ancora Suso si incunea in area , Hoedt salva in angolo.

E' l'ultimo sussulto di una gara largamente dominata dalla Lazio che il Milan riacciuffa all'ultimo istante.

Roberto Mattei

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento