Aprilia, incendio presso l’impianto Eco X di Pomezia: Arpa lazio comunica valori inferiori alle norme

Con riferimento all’incendio di vaste dimensioni divampato venerdì 5 maggio u.s. presso il sito industriale Eco X di Pomezia in Via Pontina Vecchia, si rende noto che l’Agenzia Arpa Lazio ha trasmesso l’aggiornamento definitivo sui risultati nelle...

aprilia

Con riferimento all’incendio di vaste dimensioni divampato venerdì 5 maggio u.s. presso il sito industriale Eco X di Pomezia in Via Pontina Vecchia, si rende noto che l’Agenzia Arpa Lazio ha trasmesso l’aggiornamento definitivo sui risultati nelle ultime rilevazioni analitiche disponibili circa la presenza di pm10 e altri agenti inquinanti.

Per quanto riguarda le misurazioni effettuate con i campionatori specificamente installati nelle immediate vicinanze dell’incendio, nonché nel Comune di Pomezia (in Piazza Indipendenza), sono stati raccolti i filtri per la determinazione del pm10, il cui andamento delle concentrazioni conferma valori inferiori al limite imposto dal D.Lgs. 155/2010 ed in linea con quelli acquisiti dalla rete fissa di monitoraggio nello stesso periodo.

Relativamente ai microinquinanti organici, la concentrazione di benzo(a)pirene evidenzia un andamento in diminuzione e l’ultimo valore rilevato continua ad essere inferiore al limite medio annuale di 1 ng/m³. Le ultimi concentrazioni di diossine e furani rilevate nelle vicinanze dell’incendio confermano il trend decrescente messo in evidenza nelle precedenti rilevazioni. Anche le concentrazioni di PCB evidenziano una costante diminuzione.

Lo scorso 11 maggio, ulteriormente, l’Arpa Lazio ha prelevato campioni superficiali di terreno nelle aree circostanti l’impianto Eco X. I punti sono stati scelti sulla base di una simulazione modellistica ed al fine di valutare l’entità delle deposizioni sul suolo di diossine, PCB e IPA eventualmente diffusi a seguito dell’incendio. Per quanto possibile si è cercato di prelevare campioni in siti lontani da strade o altre possibili cause di contaminazione del suolo. Va anche precisato che, durante i giorni intercorsi tra l’incendio e il prelievo dei campioni, si sono verificate modeste precipitazioni. I campioni di terreno sono stati prelevati entro una profondità massima di circa 3 cm; sono stati prelevati in totale undici campioni di terreno.

La vigente normativa sulla qualità dell’aria (D.Lgs. 155/2010) non prevede la misura delle ricadute degli inquinanti al suolo e pertanto le determinazioni effettuate in quest’ultima attività hanno avuto una pura finalità conoscitiva. Al fine di valutare i risultati ottenuti si è fatto riferimento a campagne di monitoraggio effettuate con modalità simili ed in situazioni analoghe. I campioni di terreno superficiale prelevati sono stati analizzati presso i laboratori della sezione provinciale di Rieti di Arpa Lazio e ad oggi sono disponibili i risultati dei primi sei campioni. I dati relativi agli altri cinque siti oggetto di indagine saranno trasmessi non appena verranno terminate le relative determinazioni analitiche.

I campioni oggetto del monitoraggio hanno mostrato concentrazioni simili tra loro. Per quanto riguarda le concentrazioni di diossine, PCB ed IPA al suolo non sembra quindi manifestarsi una differenza significativa tra aree in cui, a priori, era prevista una diversa deposizione di inquinanti. In termini assoluti, le concentrazioni trovate sono risultate basse e simili a quelle riscontrate in altre campagne di misura in cui non è stata rilevata una contaminazione del suolo.

EDILIZIA POPOLARE OGGI LA CERIMONIA DI CONSEGNA DELLE CHIAVI DEGLI 89 APPARTAMENTI ATER DI NUOVA REALIZZAZIONE IN VIA GUARDAPASSO

Ha avuto luogo oggi pomeriggio, presso l’immobile di edilizia popolare di nuova realizzazione sito Via Guardapasso, la cerimonia di inaugurazione e di consegna ufficiale delle chiavi agli assegnatari degli 89 appartamenti dell’edificio.

Alla cerimonia inaugurale ha preso parte, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, il Sindaco di Aprilia Antonio Terra. In rappresentanza dell’Ater sono intervenuti il Commissario Dario Roncon e il Direttore Generale Paolo Ciampi. Hanno partecipato alla giornata anche il Signor Questore di Latina Giuseppe De Matteis, l’Assessore Regionale Fabio Refrigeri, il Senatore Claudio Moscardelli, l’Onorevole deputato Federico Fauttilli, il Consigliere regionale Enrico Forte, l’Assessora ai Servizi Sociali del Comune di Aprilia Eva Torselli, rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale, nonché delle forze armate territoriali.

Al nuovo edificio, comprensivo di 49 alloggi di edilizia sovvenzionata e 40 alloggi a canone calmierato, è stata riconosciuta la classe energetica A, beneficiando del certificato di sostenibilità energetica ed ambientale (protocollo Itaca Lazio 2015). Su di una facciata dell’immobile sono installati impianti fotovoltaici che possono produrre 90 KWp, mentre sul tetto vi sono pannelli solari termici per gli impianti di riscaldamento e per l’acqua calda sanitaria.

Nel suo intervento di saluto, il Sindaco della Città di Aprilia Antonio Terra ha espresso viva soddisfazione per l’inaugurazione di questo nuovo edificio che, pur non risolvendo definitivamente la richiesta di case popolari sul territorio comunale, garantisce un importante ristoro sociale per famiglie in difficoltà. Il capo dell’Amministrazione Comunale, nel salutare gli interlocutori dell’Ater, le Autorità Militari e i rappresentanti degli altri enti pubblici intervenuti, nonché nel ringraziare gli uffici comunali che hanno seguito l’iter realizzativo dell’edificio e l’istruttoria per l’assegnazione degli appartamenti, ha ricordato la deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 2009, con cui è stato trasformato il diritto di superficie in diritto di proprietà e sono stati eliminati pertanto i vincoli urbanistici ostativi, dando di fatto il via libera al progetto nel lotto di Via Guardapasso.

Nei luoghi dove ha avuto luogo la cerimonia odierna, l’arredamento floreale è stato curato dal Mercato dei Fiori di Aprilia.

30ESIMO COMPLEANNO DELL’AGPHA DI APRILIA, IERI LE CELEBRAZIONI PRESSO LA COMUNITÀ RAGGIO DI SOLE

Hanno avuto luogo ieri mattina, presso la Comunità Raggio di Sole di Via Aldo Moro ad Aprilia, le celebrazioni per il 30esimo Anniversario della fondazione dell’Associazione Agpha (genitori di portatori di handicap).

In rappresentanza dell’Amministrazione sono intervenuti il Sindaco di Aprilia Antonio Terra, l’Assessora ai Servizi Sociali e Pari Opportunità Eva Torselli e la Consigliera Comunale Maria Grazia Vittoriano. Hanno preso parte alla giornata di festa anche la Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, onorevole deputata Sesa Amici, e l’Assessora regionale alle Politiche Sociali Rita Visini.

L’Amministrazione di Aprilia, interpretando il pensiero della collettività, esprime il proprio plauso ai volontari dell’Agpha e a quanti in questo trentennio hanno profuso infaticabile impegno per garantire un presente e un futuro di diritti e dignità ai diversamente abili.

RICORRE IL 14 GIUGNO LA GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE, SULLA FACCIATA DELLA SEDE COMUNALE LO STRISCIONE DELL’AVIS

Ricorre il prossimo 14 giugno la Giornata Mondiale del donatore di sangue, proclamata nel 2004 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La data del 14 giugno è stata scelta per commemorare la nascita del professore Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e coscopritore del “Fattore Rhesus”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune di Aprilia, nel sostenere le campagne di sensibilizzazione alla donazione del sangue da parte dei volontari della sezione locale dell’Avis, partecipa alla ricorrenza con l’affissione sulla facciata della sede municipale di Piazza Roma di uno striscione sul tema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, muore in ospedale Massimo Santoro della storica gelateria “Bandiera Blu” di Colleferro

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento