menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ladri-acrobati

ladri-acrobati

Grottaferrata, presi i tre slavi. I ladri acrobati incubo della zona

Dopo una serrata attività investigativa, i Carabinieri della Compagnia di Frascati  hanno arrestato tre pregiudicati di origini slave e romene, facenti parte di una banda dedita alla commissione di furti e alle rapine in villa, in esecuzione di...

Dopo una serrata attività investigativa, i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato tre pregiudicati di origini slave e romene, facenti parte di una banda dedita alla commissione di furti e alle rapine in villa, in esecuzione di una misura cautelare in carcere emessa dalla Procura della repubblica di Roma.

In particolare, i Carabinieri della Stazione di Grottaferrata, che hanno seguito e condotto le attività d'indagine, hanno mosso i primi passi da una più ampia indagine avviata in seguito a numerose rapine in villa commesse nella zona di Grottaferrata tra il Novembre 2013 e il Marzo 2014 per giungere, infine, ai componenti di una banda che, tra novembre 2014 e Gennaio 2015, aveva messo a segno diversi colpi anche nell'area Capitolina.

I Carabinieri, analizzando alcune utenze telefoniche di maggiore interesse investigativo nei luoghi e negli orari in cui erano stati compiuti i furti, le immagini estrapolate da alcune telecamere in cui venivano ripresi i ladri in azione ed effettuati quindi numerosi pedinamenti, sono riusciti anche, durante il periodo delle festività natalizie, lo scorso Dicembre, a sorprendere gli odierni arrestati, in flagranza di reato, subito dopo aver perpetrato un furto in abitazione, in un quartiere residenziale della Capitale, e a bloccarli a bordo dell'autovettura con la quale stavano scappando. Fermati e perquisiti, i quattro componenti del gruppo erano stati trovati con molto oro che stavano trasportando dentro alcune federe di cuscini.

I tre odierni arrestati, tutti trentenni e pregiudicati - tra l'altro già sottoposti a regimi cautelari, ed in particolare due si trovavano agli arresti domiciliari ed uno in carcere - sono stati associati al carcere di Regina Coeli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento