menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lariano , grande partecipazione per l’iniziativa contro la pedofilia l’Urlo degli Angeli il Rock Italiano Contro la Pedofilia

Sono stati tre giorni intensi a Lariano con la manifestazione “L’urlo degli angeli- il Rock italiano contro la Pedofilia”, giunta alla  nona edizione e ideata dall’associazione Culturale Tribù, che si propone lo scopo di unire informazione e...

Sono stati tre giorni intensi a Lariano con la manifestazione "L'urlo degli angeli- il Rock italiano contro la Pedofilia", giunta alla nona edizione e ideata dall'associazione Culturale Tribù, che si propone lo scopo di unire informazione e sensibilizzazione sul tema della lotta alla pedofilia, unendo il tutto con la musica.

L'evento è stato organizzato dal Comune di Lariano, in collaborazione dell'associazione Culturale Tribù, e con il Patrocinio della Regione Lazio che ha concesso un apposito finanziamento in seguito ad un progetto presentato dal Comune di Lariano. L'evento ha preso il via nel pomeriggio di sabato alle ore 18 presso la sala giunta del Comune di Lariano con la conferenza stampa di presentazione dove ci sono stati gli interventi dell'assessore ai servizi sociali Maurizio Mattacchioni, del vicesindaco Sergio Bartoli, di Dino Antonelli presidente dell'associazione Culturale Tribù, della criminologa Cristina Marchetti e del consigliere comunale Maria Grazia Gabrielli. "Come amministrazione comunale- ha affermato l'assessore Maurizio Mattacchioni- su proposta di una nostra cittadina abbiamo subito lavorato al progetto di aderire a questa iniziativa presentando un apposito progetto alla Regione Lazio e abbiamo collaborato con l'associazione Culturale Tribù che vanta una grande esperienza a livello nazionale nella lotta a questo annoso problema e che ha ideato questa manifestazione giunta alla nona edizione. E' fondamentale l'opera di sensibilizzazione e di informazione su questo tema con la creazione di una sinergia tra istituzioni, mondo della scuola, forze dell'ordine. Come amministrazione stiamo inoltre lavorando sempre con le scuole per organizzare iniziative future per la lotta al bullismo, altro problema che tocca profondamente i nostri giovani e la nostra società. Ringraziamo l'associazione Culturale Tribù, la Regione Lazio e in particolare il presidente del Consiglio Regionale Daniele Leodori per la sensibilità dimostrata per l'approvazione del progetto e continueremo su questa strada, consapevoli che la lotta a questo problema va fatta tutti insieme con iniziative come queste di alto valore sociale". Dopo gli interventi dei relatori c'è stata animazione musicale con i Canta che ti passa. Domenica pomeriggio presso l'anfiteatro la manifestazione è proseguita con animazione per i più piccoli con gonfiabili, bolle di sapone e poi nutella party e tanta partecipazione. Lunedi mattina si è svolto presso il polifunzionale l'importante convegno dal titolo "Pedofilia come dramma sociale". Relatori il sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti, l'assessore ai servizi sociali Maurizio Mattacchioni, il presidente del consiglio Regionale del Lazio Daniele Leodori, il viceparroco di Lariano Padre Domenico Aiuto. Per il mondo della scuola presenti tre classi della media Achille Campanile. E' intervenuta la professoressa Sabrina Verri che ha sottolineato l'importanza dell'iniziativa su un tema di cosi alta importanza e ha ringraziato l'amministrazione comunale di Lariano per il coinvolgimento ed evidenziato il lavoro importante del mondo docente nell'educare e tutelare i ragazzi. Per le forze dell'ordine sono intervenuti per la polizia di Stato il Sov. Capo Massimiliano Cavola sov. Responsabile dell'Ufficio Misura Prevenzione addetto squadra anticrimine che ha parlato del grande lavoro investigativo specie nel controllo sulla rete internet e ha evidenziato l'importanza della collaborazione costante con le forze dell'ordine per far si che si arrivi a rintracciare i colpevoli del reato. Per l'Arma dei Carabinieri è intervenuto il tenente Calì Marco Comandante Nucleo Operativo Compagnia Carabinieri di Velletri il quale, rivolgendosi in particolare ai ragazzi dell'istituto comprensivo presenti, ha evidenziato quanto sia importante creare una sinergia costante tra mondo scuola, istituzioni, famiglie con le forze dell'ordine per dare tutte le indicazioni quando accadono dei fenomeni di reato collegati alla pedofilia perché solo parlando subito e denunciando le situazioni si riesce a intervenire in maniera più incisiva per reprimere i reati e contenere le situazioni di pericolo. Il sindaco Maurizio Caliciotti nel suo intervento, dopo i ringraziamenti alla Regione Lazio per il finanziamento del progetto, alla segretaria dell'ufficio del sindaco Luana Spallotta per il grande impegno profuso, all'associazione Tribù per la proficua collaborazione, alle associazioni presenti e alle rappresentanze delle forze armate presenti con un saluto al comandante della locale stazione dei carabinieri Maresciallo Mauro Straffi, e all'Istituto Comprensivo di Lariano, per la costante collaborazione in tali importanti iniziative, ha voluto sottolineare l'importanza di questa iniziativa svoltasi a Lariano: "Grazie a tale iniziativa- ha affermato il primo cittadino di Lariano- si è gettata un importante base per creare sinergie costanti nella lotta di questo annoso problema della lotta alla pedofilia sul quale l'amministrazione comunale di Lariano continuerà a programmare iniziative di sensibilizzazione per il prossimo futuro. E' fondamentale che aumenti la consapevolezza che le forze dell'ordine sono un punto di riferimento a tutela dei nostri ragazzi e che solo creando costanti sinergie tra istituzioni, autorità, mondo scuola potremmo affrontare in maniera più efficace questo problema. Lariano dopo tale incontro ha attivato più sentinelle a tutela dell'integrità morale e la crescita sana dei ragazzi". Il presidente dell'associazione Culturale Tribù Dino Antonelli si è detto soddisfatto della collaborazione con il Comune di Lariano nell'organizzazione di tale evento, ha sottolineato l'importanza dell'informazione e dell'opera di sensibilizzazione per combattere il problema della pedofilia. Ha poi evidenziato il grande lavoro profuso negli anni dall'associazione sul tema e si è parlato che il prossimo anno in occasione del 10 anno della manifestazione si sta lavorando per portare a Lariano i Litfiba che sono stati tra i primi ad aderire a tale iniziativa. Il presidente del Consiglio Regionale del Lazio Daniele Leodori ha espresso la sua più viva vicinanza della Regione che è sensibile a tali iniziative e ha evidenziato che con tali eventi sono importanti per sensibilizzare al problema e che solo lavorando in sinergia si riesce a combattere in maniera più incisiva contro problemi annosi come la lotta alla pedofilia e al bullismo e alla violenza di genere che colpiscono profondamente la nostra società. Sono intervenuti anche il consigliere comunale Maria Grazia Gabrielli e l'assistente sociale del Comune di Lariano Dott.ssa Daniela Sinibaldi. L'assistente sociale ha parlato della necessità di avere una legislazione più incisiva a tutela delle vittime di tale fenomeno e dell'importanza di sinergie continue per combattere il problema. Si è chiuso l'evento con una foto di gruppo. Durante il convegno l'associazione Tribù ha consegnato una targa al sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti

Alessandro De Angelis

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento