Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Castelli

Marino, rompono il setto nasale ad un 28enne e picchiano la ragazza. Arrestati in due

E’ stato colpito da una testata in pieno volto che gli ha causato la rottura delle ossa nasali. Vittima della violenta aggressione ieri notte in via Paolo Mercuri, a Marino, un 28enne romano. L’uomo era alla

E' stato colpito da una testata in pieno volto che gli ha causato la rottura delle ossa nasali. Vittima della violenta aggressione ieri notte in via Paolo Mercuri, a Marino, un 28enne romano. L'uomo era alla

guida della propria auto in compagnia della sua fidanzata quando un altro autoveicolo - in transito a velocità elevata - lo ha sorpassato creando serio pericolo alla circolazione stradale.

Ferme al successivo semaforo, le due autovetture si sono trovate affiancate; il giovane, seduto al suo posto di guida, ha invitato l'autista dell'altra auto a moderare la velocità.

Per tutta risposta i due occupanti sono scesi. Il primo si è avvicinato al lato guida colpendo con una testata il 28enne, il quale non ha avuto il tempo per una minima reazione, mentre l'altro si è avventato sulla fidanzata percuotendola violentemente.

Non contenti del pestaggio uno di loro ha preso una spranga di ferro dall'auto, con la quale ha minacciato di guai peggiori le due vittime, per poi risalire in macchina e andarsene.

Al loro arrivo, gli agenti del Commissariato di Marino hanno soccorso le vittime, poi accompagnate dalle ambulanze in ospedale. Sul luogo, i poliziotti hanno trovato un paio di occhiale da sole, e soprattutto un telefono cellulare appartenente ad uno degli aggressori, evidentemente cadutogli durante l'episodio delittuoso.

Proprio su quell'utenza è giunta una telefonata del figlio di uno degli aggressori; grazie inoltre alla targa fornita dalla fidanzata, anch'ella vittima, gli investigatori - coordinati dal dr. Valter Di Forti - hanno immediatamente rintracciato la residenza dell'uomo.

Sotto casa le pattuglie del Commissariato hanno trovato proprio l'autovettura in questione con ancora i due uomini a bordo; identificati per C.G 53enne di Grottaferrata e C.A. 70enne romano, i due uomini erano già noti alle Forze di Polizia.

All'interno dell'auto è stata poi trovata e sequestrata la spranga di ferro con la quale i due avevano - dopo averli picchiati - minacciato i ragazzi; inoltre il 53enne nascondeva nella giacca un coltello a serramanico. Accompagnati negli uffici del Commissariato, dopo ulteriori verifiche, i due sono stati arrestati per lesioni dolosi aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marino, rompono il setto nasale ad un 28enne e picchiano la ragazza. Arrestati in due

FrosinoneToday è in caricamento