Giovedì, 28 Ottobre 2021
Roma

Cave, tentata estorsione ad un commerciante finisce in rissa. In manette tre cittadini egiziani

I Carabinieri della Stazione di Cave hanno arrestato 3 cittadini egiziani, di  età compresa tra i 21 e 30 anni, con l’accusa di tentata estorsione e rissa.

I Carabinieri della Stazione di Cave hanno arrestato 3 cittadini egiziani, di età compresa tra i 21 e 30 anni, con l'accusa di tentata estorsione e rissa.

Intorno alle 17 di ieri, una pattuglia dei Carabinieri stava transitando in via Matteotti quando ha notato dei ragazzi che stavano discutendo animatamente.

Dopo qualche minuto, la disputa si è tramutata in una vera e propria rissa : il motivo del contendere era dovuto al fatto che due di loro stavano impedendo al terzo connazionale, minacciando un male ingiusto, di aprire la propria attività commerciale poiché anch'essi titolari di un negozio "concorrente".

I Carabinieri, con l'ausilio della polizia locale, sono riusciti a bloccare i tre cittadini egiziani e, dopo averli fatti medicare al pronto soccorso dell'ospedale di Palestrina per i pochi graffi riportati durante la colluttazione, sono stati dichiarati in stato di arresto e accompagnati presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cave, tentata estorsione ad un commerciante finisce in rissa. In manette tre cittadini egiziani

FrosinoneToday è in caricamento