Cerveteri: sulle antenne continua la protesta

Cerveteri, per la terza volta consecutiva alcuni abitanti della zona Borgo San Martino – Valcanneto dopo aver manifestato davanti alla sede comunale del “Granarone” hanno fatto irruzione con la bocca fasciata e cartelli in mano, nell'aula...

15682579_10211524580851695_593456097_o

Cerveteri, per la terza volta consecutiva alcuni abitanti della zona Borgo San Martino – Valcanneto dopo aver manifestato davanti alla sede comunale del “Granarone” hanno fatto irruzione con la bocca fasciata e cartelli in mano, nell'aula consigliare del comune Ceretano per chiedere che la deliberazione del Consiglio Comunale n° 49 del 16/11/2016 avente come oggetto: Istanza presentata da Wind Telecomunicazioni S.P.A. Prot. 28655 del 28/07/2015 per l'istallazione di una stazione radio base- ordinanza del TAR del Lazio n° 1314/2016 – Art. 2 del regolamento di disciplina delle istallazioni delle stazioni radio base per la telefonia mobile e telecomunicazioni nel territorio di Cerveteri – Piano di sviluppo di rete 2016/2017 presentato da Wind Telecomunicazioni S.P.A.

In data 09/09/2016 prot. 38107 – Modifica “Del Piano di istallazione degli impianti di radio telecomunicazioni” Determinazioni. relativa all'istallazione di una nuova mega antenna di telefonia in località Borgo San Martino-Valcanneto venga annullata e riportata in aula per una nuova discussione in quanto l'intera pratica è ritenuta in netto contrasto con il regolamento comunale.

Carente nella documentazione e priva di un dibattito, anche in commissione urbanistica, che prendesse in considerazione l'eventuali osservazioni dei cittadini e dell'attuale affittuario del terreno indicato per tale istallazione, affittuario che si ritiene comunque parte lesa da tutelare ma non preso in considerazione nel dibbatito che si è svolto in aula .

I dimostranti lamentano inoltre l'annunciata disponibilità del Sindaco di ricevere una delegazione alla quale ha fatto seguito il nulla, come ha fatto seguito il nulla, ha dichiarato Luigino Bucchi Presidente del Comitato di zona di Borgo San Martino, alla nostra richiesta di informazioni inviata via PEC in data 24 novembre 2016 prot. 0051964 al Sindaco Pascucci e all' Assessore all'ambiente Gubetti.

Non ricevendo risposte concrete, ha proseguito Bucchi:- saremo presenti con la nostra protesta anche ai prossimi Consigli comunali, anche se nostro malgrado, varcheremo i confini comunali per portare le nostre istanze agli enti superiori non ritenendoci sufficentemente tutelati da una politica locale, spesso cieca, muta e sorda anche se disponibile disponibile ad alzare la mano. Cosa è stato chiesto di sapere al Sindaco e all'Assessore:

1) Quando si sono svolti gli incontri pubblici informativi con società richiedenti l'istallazione e le popolazioni e associazioni interessate come previsto dall'art. 6 del regolamento comunale.

2) Quante concessioni e sub concessioni per l'istallazione di impianti radio base sono state rilasciate nel comprensorio di Borgo San Martino ed in particolare nel tratto di Via Doganale dal Km. 0 al Km. 7.

3) Dove sono state istallate le centraline di rilevamento per il monitoraggio continuo delle emissioni elettromagnetiche e relativi risultati h24, come previsto dal regolamento comunale per la disciplina delle istallazioni delle stazioni radio base per telefonia mobile e telecomunicazioni nel territorio di Cerveteri art. 2 , deliberazione n° 28 del 7/2/2008 e successive modificazioni deliberate dal Consiglio Comunale, n° 38 del 16/06/2011.

4) Quali sono i risultati dei rilevamenti effettuati agli impianti esistenti da parte di ARPA lazio, ed in particolare quali sono i valori registrati lungo via Doganale dal Km. 0 alKm. 7 e lungo via Valle del Canneto intero tratto.

5) Quando e quante volte l'Amministrazione comunale ha fatto eseguire controlli senza preavviso agli impianti esistenti sul territorio per verificare l'efficenza degli impianti stessi come previsto dall'art 7 punto: e, del regolamento comunale.

6) Per quale motivo non sono state messe a disposizione del richiedente aree pubbliche a suo tempo individuate come da delibera del Consiglio Comunale, e comunque disponibili nelle vicinanze del luogo privato indicato che risulterebbe terreno agricolo non di un cittadino qualsiasi ma di proprietà di un consigliere comunale.

7) Quali iniziative sono state avviate da codesta Amministrazione (al fine di evitare il venirsi a creare di un triangolo di impianti), volte a favorire la condivisione di siti già in uso ad altri gestori come previsto dall'art. 8 punti: g – i. e art. 3 dell'allegato relativo a : linee guida per la redazione e l'aggiornamento del piano delle istallazioni per radiotelecomunicazioni nel territorio di Cerveteri

8) quando è stato nominato e chi fa parte del gruppo ad hoc che collabora con gli uffici comunali preposti per la tutela della popolazione da esposizioni a campi elettromagnetici

9) Quali misure ha adottato codesta Amministrazione per tutelare e risarcire i cittadini che oltre al problema prevalente di dover proteggere la propria salute risentono di un peggior impatto visivo dell'ambiente circostante. E' infatti indiscutibile che tutti e due gli aspetti concorrono a diminuire il valore dell'immobile vicino alle antenne. In relazione al decremento del valore dell'immobile, dovuto alla vicinanza di antenne , sembra infatti, giustificato richiedere un indennizzo sia al gestore di telefonia che al proprietario del sito che ha dato in affitto la sua proprietà per l 'istallazione dell'antenne. Sembra anche giustificato richiedere al comune , che ha dato la concessione per motivi di pubblica utilità, la detassazione delle imposte comunale o comunque l'erogazione di servizi supplementari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alComitato di zona di Borgo San Martino e all'Associazione culturale San Martino, alla protesta hanno preso parte anche esponenti di: Unidem PD Cerveteri, Associazione Mamme Etrusche, Forza Italia giovani di Cerveteri , Movimento Cuori Cerveterani, Noi con Salvini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento