menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
logo-BIG

logo-BIG

Ciampino, Città in Comune: «L’Ex Cantina Sociale non è lo spazio adeguato per il Cinestate»

Pessima acustica, Arena polverosa e maleodorante. La lista civica contesta l’assenza di aree adeguate a ospitare eventi culturali, nonchè l’arretratezza dei lavori per il Teatro comunale.

Pessima acustica, Arena polverosa e maleodorante. La lista civica contesta l'assenza di aree adeguate a ospitare eventi culturali, nonchè l'arretratezza dei lavori per il Teatro comunale.

«"E?state a Ciampino 2015" è cominciata con l'abituale rassegna cinematografica estiva, in quella che il sindaco Terzulli ha definito essere un'estate fatta a misura di cittadino, nel tentativo di offrire valide alternative, coinvolgendo il più possibile residenti e cittadini di Roma e dell'Area Castellana. Ma l'Arena cinematografica si trova all'interno di un caldissimo cantiere maleodorante, e si assiste alla realizzazione di ciò che l'Amministrazione ha in mente quando enfatizza le proprie iniziative culturali parlando di "alternativa" e "coinvolgimento"». Questo è stato il commento di Città in Comune in un comunicato stampa.

«Entrando nell'Ex Cantina Sociale di Via del Lavoro - continua la lista civica - ci si rende conto che non esiste alcuno spazio pubblico attrezzato per ricevere eventi culturali o di intrattenimento. C'è solo l'arretrato stato dei lavori in corso all'interno di un cantiere che doveva essere completato entro la fine della stagione, che già viene presentato come Teatro Comunale intitolato allo scrittore Vincenzo Cerami. Il risultato sono i volti sudati e delusi delle persone che commentano amareggiati la pessima acustica che rimbomba. Quel che resta inspiegabile è perché ricorrere ad una soluzione così inospitale. Prendiamo atto che il nostro appello del 4 giugno scorso, in cui chiedevamo il completamento delle opere in costruzione nell'area dell'ex Cantina Sociale e la pubblicazione del programma di lavori in corso per le opere pubbliche, è rimasto inascoltato. Prendiamo atto - conclude Città in Comune - che ancora una volta una manifestazione è stata trasformata in un'espediente, un diversivo con il quale si tenta di nascondere le magagne e il mancato impegno dell'amministrazione comunale».

Sara Marazza

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento