menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colleferro, È per studenti universitari la prima visita del 2016 all’AVIO

AVIO ha accolto oggi 25 studenti dell’Università di Padova nella sede dell’azienda a Colleferro. I ragazzi, iscritti al primo anno della laurea magistrale di Ingegneria Aerospaziale, hanno visitato i laboratori e gli impianti dove sono prodotti i...

AVIO ha accolto oggi 25 studenti dell'Università di Padova nella sede dell'azienda a Colleferro. I ragazzi, iscritti al primo anno della laurea magistrale di Ingegneria Aerospaziale, hanno visitato i laboratori e gli impianti dove sono prodotti i componenti dei lanciatori VEGA e Ariane 5. La visita, svoltasi al termine del corso di propulsione aerospaziale, ha rappresentato l'anello di congiunzione tra la teoria studiata e la sua massima applicazione nel settore dei lanciatori, da parte di una delle aziende leader nel settore dei sistemi di lancio avanzati. Gli studenti sono stati accompagnati dal professor Daniele Pavarin.

"Sono particolarmente felice di iniziare il 2016 aprendo le porte di AVIO a giovani studenti universitari", ha detto Giulio Ranzo, "perché è a loro che l'industria aerospaziale italiana può e deve affidare il suo futuro. Per noi la collaborazione con le università è fondamentale, a cominciare da quelle italiane, che sono le più vicine a noi e formano tecnici di ottima preparazione, senza trascurare però quelle estere, perché lo scambio culturale internazionale è vitale per un'industria come la nostra. L'innovazione aerospaziale non può prescindere da una collaborazione attiva e fervida con il mondo accademico".

AVIO collabora infatti da diversi anni con le migliori università italiane: Tor Vergata e Sapienza a Roma, Politecnico di Milano, Federico II di Napoli e l'Università di Bologna-Campus di Forlì

In particolare da quattro anni, a maggio, AVIO sostiene attivamente la gara dei razzi di Segni, un evento spettacolare organizzato dal Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale dell'Università Sapienza di Roma come parte integrante del corso di "Laboratorio di propulsione spaziale".

Lo scorso settembre, AVIO è stata sponsor di Space Up Rome, un incontro dedicato ai temi dello spazio organizzata da un gruppo di giovani professionisti e studenti che lavora nel campo della ricerca e dell'industria spaziale. L'evento, già organizzato in diverse città nel mondo, è stato organizzato per la prima volta a Roma in collaborazione con l'Università Sapienza di Roma.

AVIO S.p.A.

Avio è un gruppo internazionale leader nel settore dei lanciatori spaziali, nella propulsione e nel trasporto spaziale. E' presente in Italia, Francia e Guyana Francese con 5 insediamenti ed impiega oltre 800 persone; nel 2014 ha avuto ricavi per oltre 220 milioni di euro.

Il Gruppo AVIO realizza il lanciatore Vega, di cui la controllata ELV (partecipata al 30% dall'Agenzia Spaziale Italiana) è capocommessa, e ha permesso all'Italia di essere presente nel ristretto numero di Paesi al mondo in grado di produrre un vettore spaziale completo.

Avio costruirà il nuovo lanciatore VEGA C e parteciperà al nuovo lanciatore Ariane 6 con i nuovi motori a solido e le turbopompe ad ossigeno liquido Vinci e Vulcain.

Il nuovo motore a propulsione solida, oggi denominato P120C, che equipaggerà il nuovo vettore europeo Ariane 6 e la nuova versione più potente del lanciatore spaziale VEGA sarà sviluppato e prodotto da Europropulsion (J.V. 50% AVIO, 50% ASL). Per la realizzazione di questo motore e del nuovo motore Zefiro 40 (costruito e testato in Italia e che andrà ad essere il secondo stadio del lanciatore VEGA), verrà utilizzato un nuovo materiale composito in fibra di carbonio pre-impregnato, realizzato direttamente da Avio nei propri laboratori di ricerca di Colleferro e in Campania. Avio ha una lunga esperienza nella progettazione e nella realizzazione di sistemi propulsivi a propellente solido e liquido per i lanciatori spaziali e per la propulsione tattica. Sono di Avio la turbopompa a ossigeno liquido del motore criogenico Vulcain e i due motori laterali a propellente solido per l'Ariane 5, il primo stadio del missile di difesa antimissile Aster 30. Ad oggi, la propulsione a solido Avio è stata presente con successo in tutti gli oltre 220 lanci di Ariane e in tutti quelli di Vega. Nel campo dei satelliti, il Gruppo Avio ha realizzato e fornito a ESA e ASI sottosistemi propulsivi per la messa in orbita e il controllo di oltre 30 satelliti, tra cui i più recenti SICRAL e Small GEO.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento