menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Domenico Paglia-2

Domenico Paglia-2

Frosinone, Paglia: “Investimenti Acea, la gestione dei bandi escluderà le piccole imprese"

Siamo contrariati dalle scelte adottate da ACEA. Le modalità di accorpamento degli appalti, sommati ad ulteriori aspetti tecnici legati alla qualificazione delle Imprese, taglierà fuori dal mercato la stragrande maggioranza delle nostre Imprese...

Siamo contrariati dalle scelte adottate da ACEA. Le modalità di accorpamento degli appalti, sommati ad ulteriori aspetti tecnici legati alla qualificazione delle Imprese, taglierà fuori dal mercato la stragrande maggioranza delle nostre Imprese, in favore di pochi grandi gruppi.

Ad intervenire è Domenico Paglia, Presidente di Ancefrosinone in seguito alla comunicazione di nuovi investimenti da parte di ACEA per la gestione digitale di infrastrutture e reti; nuove modalità di gestione degli appalti, secondo quanto ufficializzato dalla stessa Società con un comunicato stampa.

"In base a quanto si apprende dal comunicato di ACEA - continua Paglia - la società ha predisposto una nuova modalità di bandi che consentirà di investire sul territorio circa 500 milioni di euro, attuando una concentrazione dei lotti: da 100 appalti annuali si passerà a cinque 5 macro-appalti, attivando così affidamenti strategici e di lungo periodo (da un minimo di 3 a un massimo di 5 anni).

Ben vengano le risorse stanziate, tuttavia ACEA, prima di avviare investimenti, dovrebbe preoccuparsi di pagare tutte quelle Imprese del territorio che hanno faticosamente operato per conto di ACEA ATO5 nel campo delle manutenzioni e non solo.

Tanto più che gli investimenti annunciati, per caratteristiche ed importi, escluderanno proprio queste Imprese, quella categoria di piccole Imprese che rappresentano il tessuto imprenditoriale predominante in Provincia e nel resto del Paese e che hanno dasempre prestato verso ACEA il proprio qualificato lavoro, nonostante le criticità legate all'esecuzione dei contratti ed ai tempi di pagamento applicati da quest'ultima.

E' chiaro che, in questo modo, le nostre Imprese ne escono doppiamente sconfitte. Voglio evidenziare ancora una volta, che nel corso del 2014 nella Regione Lazio vi è stata un perdita superiore a un quarto del mercato degli appalti pubblici rispetto al 2013.

Contrariamente a quanto abbiamo da sempre richiesto, continuano a diminuire soprattutto gli appalti di piccole opere, che costituiscono linfa vitale per le nostre Imprese.

Le scelte di ACEA vanno in controtendenza rispetto ai principi da sempre affermati da ANCE ma anche rispetto alle politiche di Governo che, recependo le istanze della nostraAssociazione, intende investire sulle piccole opere immediatamente cantierabili per riavviare un volano di ripresa attraverso l'industria delle costruzioni. Non ci sembra che Acea stia andando verso questa strada" conclude amaramente Paglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento