menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone – Juventus:”Matusa”sold out. Una grande giornata di festa

Si sono spenti da poco i riflettori dello Stadio Matusa dopo 24 ore durante le quali è stato al centro dell’attenzione di migliaia di tifosi e curiosi.

Si sono spenti da poco i riflettori dello Stadio Matusa dopo 24 ore durante le quali è stato al centro dell'attenzione di migliaia di tifosi e curiosi.

Già dalla serata di ieri, infatti, l'impianto sportivo era stato illuminato a giorno ed erano stati disposti mirati servizi di vigilanza da parte della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri in previsione dell'incontro di calcio odierno.

I tifosi juventini, 2000 in totale,in rappresentanza dei Club Bianconeri presenti in tutto il territorio nazionale, guidati dai pannelli luminosi della Società Autostrade, hanno raggiunto l'ex Area Permaflex dove sono stati accolti dagli uomini della Polizia di Stato e convogliati sui bus navetta con i quali hanno raggiunto lo stadio.

Tanti sostenitori bianconeri sono arrivati già dalle prime ore della mattina e si sono diretti verso l'Hotel Bassetto dove la " Vecchia Signora" era giunta nel pomeriggio di ieri accolta da numerosissimi tifosi.

La " pacifica invasione" è stata opportunamente gestita, sia ieri che oggi, dal personale della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Polizia Provinciale, Polizia Locale e Protezione Civile di Ferentino che hanno, in particolare, assicurato che tutto si svolgesse senza alcun pericolo per l'incolumità deipresenti, soprattutto in considerazione dell'ubicazione dell'albergo (a ridosso della SR 6 Casilina, arteria viaria ad alta densità di traffico).

Dalle 9 di questa mattina l'area dello stadio è stata transennata e vigilata con mirati servizi allo scopo di garantire che fosse sgombra da autovetture e potesse quindi accogliere i mezzi che avrebbero accompagnato i tifosi ospiti.

Le unità cinofile e gli artificieri della Polizia di Stato hanno provveduto a "bonificare " l'impianto dall'eventuale presenza di materiale pericoloso che avrebbe potuto creare criticità nella gestione dei servizi di ordine pubblico.

Alle 12.30 il Dirigente del Servizio Dott.ssa Chiapparelli ha dato l'ok ed i cancelli del Matusa si sono aperti .

In poco tempo tutti i settori si sono riempiti in ogni ordine di postofornendo il colpo d'occhio delle grandi occasioni.

L'elicottero della Polizia di Stato ha seguito dall'alto le fasi di afflusso e deflusso delle tifoserie, l'arrivo delle squadre, monitorando tutta l'area interessata.

Le immagini riprese dalle telecamere del " Poli " sono state trasmesse in tempo reale nella sala del GOS ubicata presso lo stadio dove i componenti il Gruppo (rappresentanti delleForze di Polizia ed enti chiamati a concorrere nei servizi di ordine e sicurezza pubblica, coordinati dal Vice Questore Vicario Dott. Navarra) hanno attivato tutte le procedure necessarie al regolare svolgimento delle operazioni.

All'opera anche la collaudata squadra interforze ( Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia Locale) che ha vigilato sul rispetto delle ordinanze comunali che vietavanola vendita di alcolici e superalcolicinegli esercizi pubblici all'interno e nei pressi dello stadio ela presenza di venditori ambulanti itineranti.

Il deflusso delle due tifoserie, avvenuto contestualmente, si è svolto senza problemi, grazie anche alle limitazioni alla circolazione che hanno reso " pedonali" le strade limitrofe allo stadio elevando lo standard di sicurezza e consentendo a tutti di godere della particolare giornata di festa sportiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento