menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
associazioni acqua

associazioni acqua

Frosinone, la Provincia  incontra le associazioni dei consumatori sulle questioni del servizio idrico

Si è tenuto  l’incontro tra le associazioni di rappresentanza dei consumatori e la Provincia di Frosinone. Al confronto, richiesto dalle associazioni e presieduto dal Consigliere Provinciale Danilo Magliocchetti in sostituzione del Presidente...

Si è tenuto l'incontro tra le associazioni di rappresentanza dei consumatori e la Provincia di Frosinone. Al confronto, richiesto dalle associazioni e presieduto dal Consigliere Provinciale Danilo Magliocchetti in sostituzione del Presidente Pompeo impossibilitato per motivi personali, la Segreteria Tecnica Operativa di ATO5 e i rappresentanti del Movimento Acqua Pubblica, del Comitato Acqua Pubblica, di ADOC, della Lega Consumatori e di Adiconsum.

I rappresentanti delle Associazioni hanno esplicitato le loro richieste in merito a criticità relative soprattutto ai forti rincari in bolletta avvenuti negli ultimi tempi, oltre ai mancati recapiti delle bollette con conseguenti richieste di pagamento da parte del Gestore. Il Consigliere Magliocchetti ha ribadito come la Provincia di Frosinone, nella figura del suo Presidente, voglia rappresentare il punto di riferimento per la gestione di una crisi ormai troppo annosa nei rapporti tra cittadinanza e gestore idrico, laddove il disagio della cittadinanza è ormai inequivocabile. Ringraziando le associazioni per la loro disponibilità e per l'attenzione con la quale svolgono il loro lavoro, Magliocchetti ha proposto un nuovo incontro da tenersi dopo la data del 4 febbraio prossimo, quando il confronto con i legali in merito al contenzioso in atto con il Gestore idrico renderà più chiare le prospettive anche dal punto di vista giudiziario.

IL PRESIDENTE POMPEO REPLICA AL CONSIGLIERE CINELLI: "IMPEGNO PER COSTRUIRE IL NUOVO ENTE PROVINCIA. QUESTA LA PRIORITA', NON LE STERILI CONTRAPPOSIZIONI"

"La Provincia di Frosinone è un Ente nuovo, che stiamo costruendo giorno per giorno, tra mille difficoltà legate alle problematiche che riguardano, tra le tante, l'Agenzia di Formazione, la Multiservizi, il nodo del personale, la viabilità, l'edilizia scolastica. Sono queste le priorità da affrontare, così come è emerso nella riunione dell'Upi Lazio a cui abbiamo partecipato nei giorni scorsi, alla presenza del sottosegretario Rughetti. Peccato che il consigliere Cinelli dimentica questo aspetto fondamentale, concentrandosi unicamente sulle polemiche sterili e senza contenuto, che fanno a pugni, anche a livello di presenza sulla stampa, con le priorità del territorio".

E' quanto dichiara il Presidente Antonio Pompeo che aggiunge: "Non si rende conto il consigliere di essere fuori dal tempo che stiamo vivendo, rispetto agli argomenti su cui alimenta la contrapposizione. Ma soprattutto rispetto ad un diverso clima nel Partito Democratico provinciale, caratterizzato da toni abbassati da parte di tutti, anche alla luce delle indicazioni e del confronto con vertici regionali del Pd".

"Di questo diverso clima però, Cinelli non sembra accorgersi, o vuole far finta, per continuare nell'atteggiamento da ultimo dei vietcong, barricato nella foresta e impegnato a combattere una guerra che non c'è, ma che gli fa gioco, altrimenti non avrebbe motivo per dare segnali di presenza".

"Ecco perché - spiega Pompeo - chiedo al consigliere, ancora una volta, visto che l'ho già fatto in diverse altre occasioni, di abbandonare la preconcetta ostilità, concentrando le sue energie verso i problemi reali del territorio e dell'Ente che ci vede protagonisti dell'amministrazione".

"In questo momento bisogna mettere da parte i personalismi - spiega il Presidente - occorre concentrarsi sulle criticità, all'interno di un processo non ancora completato di riordino dell'architettura amministrativa delle Province, in cui non sono chiare le funzioni e i fondi per assicurare iservizi".

"Nell'incontro dell'Upi - argomenta Antonio Pompeo - proprio queste sono state le tematiche affrontate e su cui si sono concentrate le attenzioni e le preoccupazioni degli amministratori, portate a conoscenza del rappresentante del governo. Un confronto utile con i delegati delle altre Province, da cui è emerso, per esempio, come la Provincia di Frosinone sia una delle poche che si è dotata dello Statuto. Forse se allargasse lo sguardo e la prospettiva Cinelli, si renderebbe conto che la Provincia di Frosinone vive le stesse difficoltà di tutte le altre Province d'Italia in questo momento. E siamo impegnati giorno per giorno per cercare di risolverle e strutturare la nuova architettura interna, avendo per esempio già ottemperato alla redazione dello Statuto".

"Di temi reali dovrebbe interessarsi Cinelli - conclude - glielo dico ora, non lo ripeterò più. Batta un colpo rispetto alla concretezza. Su altri piani non mi interessa dibattere".

OPEN DAY ISTITUTO SAN BENEDETTO CASSINO, IL CONSIGLIERE VELARDOCCHIA: "COMPLIMENTI PER L'OTTIMA INIZIATIVA CHE RILANCIA LA VOCAZIONE AGRICOLA E LE TIPICITA' DEL NOSTRO TERRITORIO"

"Voglio rivolgere sentiti apprezzamenti al Dirigente scolastico Filomena Rossi e all'intero corpo docente per l'ottima iniziativa dell'Open day del Istituto San Benedetto di Cassino. Una scelta ottimale quella di far dialogare i produttori agricoli del nostro territorio con i ragazzi che frequentano l'istituto alberghiero, perché proprio le tipicità e le professioni legate all'agricoltura e alla ristorazione possono rappresentare un importante sbocco occupazionale, a fronte delle difficoltà che si registrano nelle professioni e negli impieghi di tipo tradizionale, per i quali comunque auspichiamo un significativo rilancio".

E' quanto dichiara il consigliere provinciale Andrea Velardocchia, che ha partecipato nei giorni scorsi alla manifestazione organizzata dall'Istituto di istruzione Superiore S. Benedetto di Cassino.

"La nostra provincia - continua Velardocchia - è straordinariamente ricca di tipicità, un patrimonio che non è solo di natura enogastronomica, ma anche di cultura e di tradizioni. Un patrimonio che potrebbe trovare la sua giusta vetrina nell'Expo che tra pochi mesi aprirà i suoi battenti a Milano. Ecco perché iniziative come quella dell'IIS San Benedetto sono positive, perché rimettono al centro il valore del nostro sistema agroalimentare".

"Rinnovando i complimenti alla dirigente, anche per l'ottimo lavoro svolto dall'Istituto nelle sue diverse articolazioni, Alberghiero, Agrario e Chimico Biologico - conclude il consigliere provinciale - stesso plauso rivolgo ai tanti produttori presenti all'evento per l'impegno con il quale portano avanti e salvaguardano la nostra agricoltura" Cassino alberghiero1
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento