menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
POMPEO antonio

POMPEO antonio

Frosinone, rete provinciale antiviolenza, Pompeo: “lavoro di rete per contrastare al meglio il fenomeno”

“Una giornata importante quella di oggi, in cui la provincia di Frosinone, ancora una volta, si distingue a livello regionale per la sensibilità e l’attenzione verso tematiche sociali fondamentali come il contrasto alla violenza di genere. Un...

"Una giornata importante quella di oggi, in cui la provincia di Frosinone, ancora una volta, si distingue a livello regionale per la sensibilità e l'attenzione verso tematiche sociali fondamentali come il contrasto alla violenza di genere. Un sentito ringraziamento all'assessore regionale Rita Visini per la presenza e a S.E. il Prefetto Emilia Zarrilli, per avere voluto promuovere questa iniziativa".

Lo dichiara il Presidente Antonio Pompeo, che ha sottoscritto per la Provincia di Frosinone il Protocollo d'intesa per l'istituzione della rete provinciale antiviolenza nel Palazzo della Prefettura..

"Dietro una crisi economica - ha aggiunto il Presidente - si nasconde sempre una crisi di valori che poi genera fenomeni di violenza. Occorre pertanto investire nella creazione di servizi specifici di contrasto e di accoglienza per le vittime di tali odiosi reati, e insistere sulla prevenzione e l'educazione. Il nostro territorio lo sta facendo, mettendo in rete le migliori esperienze come accaduto oggi. Vedere tante istituzioni e organizzazioni fare sinergia su tale problematica è un segnale positivo per il futuro. La Provincia in tale contesto, anche se nel pieno di un processo di riforma, comunque vuole continuare a recitare un ruolo importante e attivo, come dimostrano le competenze attribuite nel Protocollo sottoscritto e che ne definiscono il ruolo di catalizzatore delle istanze territoriali".

VELARDOCCHIA: "SANCITO UN MODELLO DI CONTRASTO EFFICACE CHE NASCE DAL BASSO"

"Oggi abbiamo sancito la costituzione di un modello operativo che può essere strumento ottimale per contrastare la violenza di genere, anche alla luce dei preoccupanti fenomeni che sono emersi sulla cronaca in questi giorni".

E' quanto afferma il consigliere provinciale con delega ai servizi sociali Andrea Velardocchia, presente alla cerimonia in Prefettura per la firma del Protocollo d'intesa per l'istituzione della rete provinciale antiviolenza.

"Si tratta di un modello che nasce dal basso - aggiunge Velardocchia - e che vede collaborare, insieme, istituzioni, forze dell'ordine, ordini professionali. La Provincia è parte integrante e attiva di questo progetto, che abbiamo seguito e su cui abbiamo lavorato insieme con gli uffici, a dimostrazione che è reale l'impegno per dare forma ad una società dei diritti e contrastare in maniera efficace gli odiosi fenomeni a danno delle donne".

BIANCHI (PD): VIOLENZA DONNE: A FROSINONE NASCE PRIMA RETE TERRITORIALE FIRMATO PROTOCOLLO TRA SOGGETTI LOCALI E REGIONE LAZIO PORTATI DA 500 MILA A 4 MILIONI I FONDI REGIONALI PER CONTRASTARE IL FENOMENO

La violenza sulle donne può essere sconfitta solo mettendo insieme risorse, esperienze e competenze di un territorio. Da questa idea nasce proprio a Frosinone la prima rete provinciale antiviolenza, composta da Comuni,Provincia, Regione, associazioni, sindacati, Prefetto, Questura, Comando dei carabinieri, ASL, Università di Cassino e il mondo della scuola.

Il protocollo sottoscritto stamattina presso la Prefettura di Frosinone dall'Assessore regionale alle Politiche Sociali Rita Visini e da tutti gli altri soggetti coinvolti è un punto di svolta per prevenire atti di violenza e per tutelare le vittime. Per troppi anni enti diversi, pur lavorando bene, avevano difficoltà nel collaborare. Questo significava sovrapposizione di servizi e competenze, lentezza nella presa in carico delle vittime.

Oggi, grazie al grande impegno di tutti, le cose sono cambiate: una donna potrà denunciare un abuso e potrà subito avere una rete di servizi locale e nazionale: dalla protezione ,all'accoglienza, alla tutela legale fino all'inserimento lavorativo. Con il protocollo saranno studiate anche le cause di un simile fenomeno con un piano annuale che raccoglierà dati, farà ricerche e avvierà campagne di sensibilizzazione e informazione, a partire dalle scuole.

Tutto questo nasce sia dalla legge regionale n. 4 del 2014, di cui sono stata firmataria, che ha istituito proprio le reti locali, e sia dal forte impegno dell'Assessorato alle Politiche Sociali che ha portato da 500 mila euro e 4 milioni di euro i fondi per contrastare la violenza di genere.

Rivolgo un particolare ringraziamento ai tanti volontari e operatori del territorio per questo impegno costante. Ho avuto modo di lavorare con loro durante la stesura della legge. In quell'occasione aprimmo un tavolo provinciale con la consapevolezza che solo unendo le forze si poteva combattere efficacemente la violenza di genere. Da quel primo passo, ne sono stati compiuti tanti altri, che oggi fanno del Lazio una regione più sicura e capace di contrastare le discriminazioni di genere.-

Lo dichiara Daniela Bianchi, Consigliera regionale PD e vice-presidente della Commissione Cultura.

NCD, AMATA: "NESSUNA DIMISSIONE DI PALLONE. E' ANCORA LUI IL COORDINATORE REGIONALE DEL PARTITO"

"In merito alle notizie comparse sulla stampa in data odierna, si chiarisce che Alfredo Pallone, attualmente, è il coordinatore regionale dell'NCD. Nel momento in cui dovesse ricoprire altri ruoli, da persona serie ed equilibrata, rispettoso del principio che non esistono uomini per tutte le stagioni, di certo non cumulerebbe più incarichi. Per cui, al fine di opportuna chiarezza, al momento non c'è, da parte di Alfredo Pallone, nessun annuncio di dimissioni". E' quanto afferma Andrea Amata, vicepresidente della Provincia di Frosinone

FERENTINO, POMPEO VISITA I LAVORI PER IL NUOVO CENTRO SPORTIVO

Al via i lavori alla Cittadella dello Sport di Ferentino. Ieri (oggi ndr) il sopralluogo del sindaco Antonio Pompeo.

C'è un cronoprogramma da seguire per far si che i lavori vengano consegnati in tempi rapidi affinchè la struttura sia disponibile quand'è che la squadra del Frosinone calcio, passata alla massima serie, incomincerà gli allenamenti.

Ruspe al lavoro quindi, per iniziare la riqualificazione dell'area.

<Un progetto importante sia per la città di Ferentino - dichiara il sindaco Pompeo - sia per il resto della Provincia, sul quale vengono impiegate importanti risorse su parti pubbliche, attraverso risorse del privato e senza alcuna partecipazione del comune in termini economici>.

Ferentino Lavori centro Sportivo Pompeo Visita i Lavori 1

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento