Venerdì, 22 Ottobre 2021
Roma

Frosinone, Spilabotte: "auguri di buon lavoro alla nuova segreteria  provinciale del pd"

"Un augurio sincero di buon lavoro a tutta la segreteria, che sicurante sarà di ausilio  al segretario e a tutto il gruppo dirigente del PD". Così la Senatrice Maria Spilabotte commenta la nomina della segreteria provinciale del PD da parte

"Un augurio sincero di buon lavoro a tutta la segreteria, che sicurante sarà di ausilio al segretario e a tutto il gruppo dirigente del PD". Così la Senatrice Maria Spilabotte commenta la nomina della segreteria provinciale del PD da parte

del segretario Simone Costanzo, annunciata nella direzione provinciale di Lunedì 16 Giugno. Prosegue Spilabotte: "E' sicuramente un segnale positivo l'ingresso di Francesco De Angelis nella segreteria provinciale del PD. Ancora una volta Francesco si conferma generoso, mettendosi al servizio del Partito e mettendo a disposizione la sua comprovata esperienza acquisita nel corso di questi anni. E' la testimonianza di un impegno politico pieno di passione, di chi, pur avendo ricoperto incarichi importanti, aiuta il proprio partito ed il proprio territorio ripartendo dalla base. Sicuramente potrà dare un contributo importante e nel contempo la sua presenza conferisce autorevolezza a tutta la segreteria ed a tutto il nuovo gruppo dirigente. Un buon lavoro a lui e a tutta la nuova squadra, che Simone Costanzo ha saputo scegliere con molta oculatezza, riuscendo a costruire una segreteria rinnovata ed esperta nello stesso tempo. Buon lavoro a tutti voi".

SENATO: SPILABOTTE (PD), DA GRUPPO PD IMPEGNO PER TAGLIO IMMEDIATO VITALIZI A CONDANNATI PER MAFIA

"Il gruppo del Pd al Senato ha accolto la petizione che Pietro Franzetti aveva lanciato su Change.org per revocare il vitalizio ai parlamentari e ai consiglieri regionali condannati per mafia. Come senatrice del Pd avevo aderito alla petizione, che in pochi giorni ha raccolto 150 mila firme e ho accompagnato il promotore dal presidente del gruppo del Pd Luigi Zanda, che lo ha incontrato e ha sottoscritto a sua volta la petizione. Il Gruppo del Pd del Senato ha assunto l'impegno di rappresentare questa istanza al Presidente Grasso, visto che per il Senato è l'ufficio di Presidenza a dovere assumere la delibera conseguente". Lo dice la senatrice del Pd Maria Spilabotte.

"Per il gruppo del Pd - prosegue Spilabotte - è vitale che l'Ufficio di Presidenza del Senato deliberi al più presto il taglio dei vitalizi dei senatori condannati per mafia. E' per questo che ci impegneremo affinché la corrispondente deliberazione venga assunta al più presto. E' importante sapere, infatti, che la disposizione è già prevista dall'articolo 2 della legge 92/2012, ma Senato e Camera hanno autonomia in materia e dunque i loro organismi direttivi devono assumere provvedimenti specifici. Noi stiamo lavorando perché questo avvenga nel più breve tempo possibile LA SENATRICE MARIA SPILABOTTE IN PRIMA LINEA PER LA REVOCA IMMEDIATA DEI VITALIZI AI CONDANNATI PER MAFIA PROMUOVE UN INCONTRO TRA IL GRUPPO PD ED I REFERENTI DI CHANGE.ORG Grazie all'intercessione della Senatrice Maria Spilabotte, il gruppo del Pd al Senato ha accolto la petizione lanciata su Change.org per revocare il vitalizio ai parlamentari e ai consiglieri regionali condannati per mafia. La Senatrice Spilabotte aveva aderito alla petizione, che in pochi giorni ha raccolto 150 mila firme, e si è fatta promotrice dell'incontro tra il promotore della petizione Pietro Franzetti ed il capogruppo del PD Luigi Zanda. Spiega La Senatrice Spilabotte: "Ho da subito convidiso questa battaglia e per questo motivo mi sono attivata per procurare un incontro ufficiale, accompagnando il promotore della petizione Franzetti dal presidente del gruppo del Pd Luigi Zanda, che lo ha incontrato e ha sottoscritto a sua volta la petizione. Il Gruppo del Pd del Senato ha assunto l'impegno di rappresentare questa istanza al Presidente Grasso, visto che per il Senato è l'ufficio di Presidenza a dovere assumere la delibera conseguente. Per il gruppo del Pd è vitale che l'Ufficio di Presidenza del Senato deliberi al più presto il taglio dei vitalizi dei senatori condannati per mafia e ci impegneremo in questo senso. E' importante sapere, infatti, che la disposizione è già prevista dall'articolo 2 della legge 92/2012, ma Senato e Camera hanno autonomia in materia e dunque i loro organismi direttivi devono assumere provvedimenti specifici. Noi stiamo lavorando perché questo avvenga nel più breve tempo possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Spilabotte: "auguri di buon lavoro alla nuova segreteria  provinciale del pd"

FrosinoneToday è in caricamento