Giovedì, 28 Ottobre 2021
Roma

Labico, Tulli (CeVL): "approvato in consiglio l'ennesimo spreco di risorse pubbliche"

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA NELLO TULLI (CeVL): "La scena vista oggi in Consiglio comunale è stata semplicemente penosa, con una maggioranza assoggettata all'arroganza di Galli, che, sorda agli appelli fatti per garantire la trasparenza e la...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA NELLO TULLI (CeVL): "La scena vista oggi in Consiglio comunale è stata semplicemente penosa, con una maggioranza assoggettata all'arroganza di Galli, che, sorda agli appelli fatti per garantire la trasparenza e la pubblicità delle assunzioni decise oggi, ha autorizzato l'ennesimo spreco di risorse del comune in un periodo drammatico come questo per il Comune - dichiara Nello Tulli consigliere di Cambiare e Vivere Labico.

Gli atti di oggi non avevano gli estremi per essere votati, senza data e necessari atti della società partecipata ASSC, ex ASPER.

Abbiamo chiesto il ritiro degli atti, ma la maggioranza ha fatto finta di non vedere le gravi carenze.

Dopo esser stati sorpresi la settimana passata, costretti a ritirare il punto, oggi con fretta sospetta hanno riportato gli atti senza risolvere uno dei problemi posti: il nostro comune spenderà 46000 euro senza sapere a cosa sono destinati 10000 di questi, mentre 30000 euro sono per i costi di due figure a sostegno degli uffici. Tutto questo mentre abbiamo un debito enorme e mentre per 35000 euro Galli ha aumentato del 20% le tariffe di mensa e scuolabus!

Noi abbiamo provato almeno a chiedere che la Giunta si impegnasse a dare massima pubblicità alla selezione ed a far pubblicare i criteri dei punteggi contestualmente all'avvio della selezione. Vergognosamente hanno votato contro!

Non ci arrendiamo all'arroganza di Galli perchè sappiamo che è figlia della sua disperazione, andando dritto verso il dissesto finanziario. Naturalmente non ci limiteremo al voto contrario ma aggiungeremo questo esposto a quello sul debito del depuratore presentato a maggio.

Uscendo fuori da Labico, non posso non esprimere anche un forte parere negativo sulla partecipata, gestita ad uso e consumo dei signori locali, fuori da una vera gestione associata dei servizi comunali, che produrrebbe risparmi e metterebbe in campo buone pratiche, ma semplice strumento di spesa per i comuni fuori dai limiti della spending review.

Purtroppo una riflessione seria su questo tema diventa piccola davanti all'assurdità di un dibattito consiliare come quello di oggi, dove il falso è diventato vero ed il vero è stato coperto dagli interventi e dall'arroganza del Sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labico, Tulli (CeVL): "approvato in consiglio l'ennesimo spreco di risorse pubbliche"

FrosinoneToday è in caricamento