Martedì, 26 Ottobre 2021
Roma Paliano

Paliano, Palio dell'Assunta: evento privato o bene per tutto il paese?

Dal profilo facebook dell'associazione Palio dell’Assunta apprendiamo diverse novità che riguardano la festa che rappresenta il momento clou dei festeggiamenti estivi palianesi.

Dal profilo facebook dell'associazione Palio dell'Assunta apprendiamo diverse novità che riguardano la festa che rappresenta il momento clou dei festeggiamenti estivi palianesi.

"Nessuna tromba, nessun tamburo ad annunciare gli eventi, nessun organo di stampa (come pure sarebbe auspicabile) ad informare circa le varie iniziative, eppure nonostante tutto il Palio di Paliano non si ferma mai" - è scritto nella pagina facebook del Palio- Archiviato il ferragosto 2013 è stata la volta della Bit di Milano ed ora occorre accelerare per improntare la diciassettesima edizione della kermesse estiva. Subito scadenze da rispettare a cominciare dalla presentazione della programmazione 2014 per rientrare nella calendarizzazione delle manifestazioni annuali.

Non c'è proprio tempo per gli sciocchi chiacchiericci, per spiegare l'utilizzo di un termine anziché un altro, nè per motivare scelte sottoposte alle regole democratiche dell'approvazione a maggioranza in seno al Consiglio Direttivo dell'Associazione; c'è uno statuto da adeguare e più in generale una macchina organizzativa da rimettere a regime in vista dei tanti appuntamenti.

L'Associazione Palio dell'Assunta, come già fatto in occasione delle festività natalizie, utilizzerà un proprio bollettino informativo - per informarci che sono stati fatti alcuni musei privat. Non ci risultano essere musei pubblici perché altrimenti ci vorrebbero dei direttori nominati dal Miniestero NDR)- per raccontare il susseguirsi degli appuntamenti e rendicontare l'attività organizzativa, e tutto questo per stimolare la partecipazione della città ed accrescere il senso di appartenenza ad una realtà culturale che seppur tra tante difficoltà da 17 anni ormai porta avanti un'attività ampiamente riconosciuta anche fuori Paliano.

Dentro le mura, invece, si assiste ad un simil-paradosso: i numeri di partecipanti e pubblico parlano di successo; la critica motivata costruttiva e propositiva è pressoché inesistente; riecheggiano sporadiche e tardive interpretazioni di fatti e parole che più che stimolare una riflessione su possibili miglioramenti appaiono come manifesta antipatia nei confronti del solo Presidente dell'Associazione.

L'Associazione, però, si compone nella proprietà di 12 persone, di molti altri negli organi sociali ed organizzativi, e di una rete di volontariato che ha deciso di mettere il proprio impegno al servizio della città. Utilizzare l'Associazione per provocare il Presidente non è rispettoso nei confronti di tutte queste persone. Che si attacchi pure la persona di Antonello Campoli per quel che ognuno pensi possa rappresentare al di fuori dell'Associazione Palio; deciderà lui se, come e in che sedi difendersi.

Fin qui la loro dichiarazione ufficiale.

A noi sembra di rivedere il vecchio film " Don Camillo e Peppone" con il parroco e il Sindaco Comunista sempre in lotta. Li quando il Sindaco non condivideva le scelte del parroco voleva far suonare le trombe, il parroco per tutta risposta faceva suonare le campane.

Noi suoniamo la nostra penna e cerchiamo di farlo con modestia e senza presunzione.

Anche con simpatia, dunque apprendiamo, che non sono state suonate né trombe né tamburi e soprattutto nessun organo di stampa ha dato voce alle loro iniziative.

Come fa la stampa a scrivere se viene cacciata dal centro della festa dall'arguto presidente Antonello Campoli? Questo lo deve spiegare ai volontari ed ai cittadini di Paliano.



L'arguto non sapendo come funziona la comunicazione e la stampa locale pretende che quest'ultima si interessi alle varie iniziative del Palio. La stampa per farla scrivere va investita in modo elegante come si fa in tutte le grandi manifestazioni. Noi per il Premio" Rocca D'oro" (arrivato alla 25esima edizione - una fatta anche a Paliano) che si svolgerà a Serrone il 22 Giugno prossimo, abbiamo già fissato le date per convocare ben tre conferenze stampa: due a Roma, una addirittura presso la sala della Stampa Estera e l'altra a Frosinone nelle quali verrà presentata l'iniziativa.

Il Comitato che organizza il Palio ha mai convocato i giornalisti? Mai, appunto!

Se, il Palio dell'Assunta è stato trasformato in un Palio da lutto non è certamente colpa dei giornalisti che lo hanno evidenziato ed anche se il Presidente Campoli non sapeva nulla, avrebbe dovuto dare le dimissioni il giorno dopo. Poiché non lo ha fatto è complice anche lui di quella "mascalzonata" che è stata fatta alla Città di Paliano.

Gli "sciocchi ciacchiericci" come vengono definiti li ha provocati il Presidente dell'Associazione Palio, Antonello Campoli, il quale si crede di essere un Dio in terra solo perché i rioni, a volte, loro malgrado, sono costretti ad approvare le sue infelici iniziative, anche perché il nostro arguto presidente ancora non riesce a capire perfettamente il valore del Palio e della storia del nostro paese.

Inoltre c'è da dire che nella bellissima iniziativa messa su dall'Assessore alla Cultura Simone Marucci, prima con il racconto storico figurato su Marcantonio Colonna e poi con l'esibizione della Banda della Marina Militare, non è stato presente nessun presidente dei rioni. Dov'erano? E soprattutto dov'era il Presidente del Comitato del Palio nella festa patronale di Sant'Andrea quando si parlava di storia?

Preferiscono farsi belli alla Bit di Milano e vorrebbero la critica costruttiva. Noi che abbiamo avuto la fortuna di andare a vedere gli altri Palii della zona (Palestrina, Carpineto, Ferentino e Cave) possiamo dire e riaffermare per l'ennesima volta che il Palio di Paliano è ammirato da tutti perché Paliano ha la casa del Principe Colonna ed è il riferimento storico per tutti ( ancora oggi il Principe risiede a Paliano n.d.c). Se non si capisce questo allora si continui anche ad andare alla BIT.

L'ultima, infine, è troppo forte. Non sapevamo che il Palio dell'Assunta sia di "proprietà" solamente di 12 persone non dei 400-500 volontari che collaborano ai quali invece va la nostra più ampia stima insieme a tutti i cittadini di Paliano residenti e non.

Giancarlo Flavi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, Palio dell'Assunta: evento privato o bene per tutto il paese?

FrosinoneToday è in caricamento