Roma, piazza Navona, ruba le monete dalla fontana del Nettuno. Denunciato

Raccoglieva le monete gettate dai turisti nella “fontana del Nettuno” di piazza Navona. L’uomo un cittadino romeno di 47 anni, senza fissa dimora, è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina con l’accusa di furto...

Raccoglieva le monete gettate dai turisti nella “fontana del Nettuno” di piazza Navona. L’uomo un cittadino romeno di 47 anni, senza fissa dimora, è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina con l’accusa di furto aggravato.

I militari la scorsa notte, nel corso di un servizio di controllo del territorio, lo hanno sorpreso mentre a mani nude raccoglieva, dal fondale della fontana, le monetine gettate dai turisti.

Dopo averlo bloccato e identificato è stato accompagnato in caserma dove è stato denunciato a piede libero.

A seguito della perquisizione i militari hanno rinvenuto nelle sue tasche e sequestrato monete del valore di una decina di euro.

PIAZZA BARBERINI – SORPRESI A PRELEVARE CON CARTE RUBATE. CARABINIERI ARRESTANO DUE SENZA FISSA DIMORA.

I Carabinieri della Stazione Roma Via Vittorio Veneto hanno arrestato un tunisino di 21 anni e un italiano di 32 anni con l’accusa di possesso e utilizzo fraudolento di carte di credito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
L’episodio risale a ieri pomeriggio quando la pattuglia, durante un servizio di controllo del territorio, ha notato i due sostare a lungo nei pressi di uno sportello bancomat di Piazza Barberini e li ha fermati, controllati e scoperto che erano entrambi con precedenti penali.

I due avevano già effettuato dei prelievi di denaro, per complessivi 850 euro, con una carta, intestata ad un donna italiana, di cui non hanno saputo giustificare il possesso, tantomeno la provenienza.

Durante la perquisizione, i militari hanno rinvenuto altre 3 carte di credito intestate alla stessa donna e un bigliettino con scritti i relativi codici pin. Tutto il materiale è stato sequestrato in attesa di restituirlo alla proprietaria, tuttora in corso di identificazione. Gli arrestati sono stati accompagnati in caserma, in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento