menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
CENTRO - 25enne coltivatore indoor

CENTRO - 25enne coltivatore indoor

Roma, al Testaccio arrestato coltivatore "indoor" di Marijuana

I Carabinieri della Stazione di Roma Aventino unitamente a quelli dell’8° Reggimento Lazio hanno arrestato un giovane 25enne con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Stazione di Roma Aventino unitamente a quelli dell'8° Reggimento Lazio hanno arrestato un giovane 25enne con l'accusa di coltivazione e detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

La scorsa notte, a seguito di una telefonata al 112 per schiamazzi, i Carabinieri dell'Aventino sono intervenuti presso l'appartamento del ragazzo, che era in compagnia di altri amici, ed insospettiti dai loro atteggiamenti, hanno ispezionato l'abitazione.

Nell'occasione sono stati rinvenuti e sequestrati 500 gr. di marijuana essiccata, tritata e conservata in barattoli di vetro, 5 (cinque) funghi allucinogeni e 250,00 euro, verosimilmente provento dell'illecita attività.

Inoltre sono state trovate, piante di cannabis indica fresche ed essiccate, lampada al sodio da 600W, sacchetti di terra fatti arrivare appositamente dall'Olanda, fertilizzanti, timer per regolazione luce/buio, semi di marijuana e perfino una tabella dove erano descritte le modalità di coltivazione della canapa.

Il coltivatore, proprietario di un appartamento in via Florio dove nei week-end apriva evidentemente il suo drugstore per vendere lo stupefacente, mentre il resto della settimana si dedicava alla coltivazione della marijuana "indoor".

I Carabinieri hanno sequestrato lo stupefacente ed il materiale utilizzato per la coltivazione della droga e hanno accompagnato il giovane in caserma, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

CASALBERTONE - CARABINIERI DENUNCIANO DONNA CHE TRUFFA UN ANZIANO CON IL TRUCCO DELLO SPECCHIETTO.

Nel tardo pomeriggio di ieri, al termine di un'attività di indagine, i Carabinieri della Stazione Roma Casal Bertone hanno denunciato a piede libero una romana, di 32 anni, nullafacente e già conosciuta alle forze dell'ordine, con l'accusa di truffa aggravata.

Alcuni giorni fa, la donna aveva simulato un falso incidente con un pensionato romano di 72 anni e, dopo averlo raggirato, si era fatta consegnare un assegno bancario di 80 euro, quale risarcimento del presunto danno, facendo intendere all'uomo che in quel modo avrebbe evitato inutili trafile con le assicurazioni e il peggioramento della classe di merito.

Una volta capito di essere stato vittima della classica "truffa dello specchietto", l'anziano si è recato presso la Stazione Carabinieri di zona per sporgere denuncia.

I militari hanno così avviato una rapida attività investigativa che ha consentito di identificare e rintracciare la donna che nel frattempo aveva già incassato l'assegno dopo averlo alterato, modificando la cifra da 80 a 2.800 Euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento