Roma, ladro acrobata arrestato dai carabinieri dopo essere stato sorpreso mentre si arrampica fino al secondo piano di uno stabile

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur hanno arrestato un cittadino albanese di 41 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentato furto in abitazione. L’uomo, questa notte, in via Riccardo Forster, in zona...

Roma, ladro acrobata arrestato dai carabinieri dopo essere stato sorpreso mentre si arrampica fino al secondo piano di uno stabile

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur hanno arrestato un cittadino albanese di 41 anni, già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentato furto in abitazione. L’uomo, questa notte, in via Riccardo Forster, in zona Vigna Murata,

è stato notato da una pattuglia dei Carabinieri, mentre si arrampicava su una grata di una finestra sita al secondo piano dello stabile, nel tentativo di introdursi all’interno dell’appartamento. Immediatamente bloccato ed arrestato dai militari il 41enne straniero è stato poi accompagnato in caserma e trattenuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere processato con il rito direttissimo. CONTROLLI DEI CARABINIERI NELL’AREA DELLA STAZIONE TERMINI, 8 PERSONE ARRESTATE.ALTRE 3 CHE INFASTIDIVANO I PASSEGGERI DENUNCIATE A PIEDE LIBERO. I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno svolto, nella giornata di ieri, un servizio di controllo antidegrado in tutta l’area dello scalo ferroviario di Roma Termini. Il bilancio è di otto persone arrestate e tre denunciate a piede libero. In particolare sono finiti in manette: un cittadino egiziano di 26 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro. Il 26enne, in piazza dei Cinquecento, ha aggredito un 24enne romano colpendolo a calci e pugni, rapinandolo dello smartphone. Alla vista dei militari ha tentato poi di aggredirli ma è stato subito bloccato ed arresto. Accompagnato in caserma è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo, dovrà rispondere di rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale; Poco dopo, è stata la volta di una coppia di cittadini romeni, entrambi 31enni, fermati sempre in piazza dei Cinquecento, dai Carabinieri della Stazione Roma Macao. I due, al capolinea dei bus, hanno avvicinato un turista brasiliano e gli hanno sfilato 5 mila euro in contanti che aveva in tasca nonché lo smartphone ma sono stati subito scoperti ed arrestati. Contestualmente all’interno della fermata della metropolitana, i Carabinieri della Stazione Roma Quirinale hanno arrestato due nomadi di 22 e 23 anni, entrambe già con precedenti penali e provenienti dal campo nomadi di Castel Romano. Le due sono state sorprese mentre stavano tentando di borseggiare il portafogli ad un turista straniero. Dopo l’arresto sono state accompagnate nelle rispettive abitazioni agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo che si terrà in mattinata. Infine, tre giovani nomadi, tutte minorenni, una 15enne e due 16enni, fermate dai Carabinieri della Stazione Vittorio Veneto, all’interno della fermata metropolitana “Termini”, subito dopo aver sfilato lo smartphone ad un turista. Bloccate dai Carabinieri le minori sono state accompagnate al centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli, dovranno rispondere di furto aggravato. Le denunce invece sono scattate nei confronti di tre cittadine romene, domiciliate ad Aprilia (LT), rispettivamente 24, 31 e 37 anni, deferite dai Carabinieri della Stazione Roma Macao con l’accusa di inosservanza del foglio di via obbligatorio. Le tre donne sono state sorprese dai militari all’interno della stazione ferroviaria mentre infastidivano i passeggeri intenti a fare i biglietti alle macchinette automatiche, chiedendo loro offerte in denaro, nonostante il divieto attivo nei loro confronti. MAGLIANA – ALTRI TRE FINTI VIAGGIATORI SORPRESI DAI CARABINIERI NEI PRESSI DELLA STAZIONE FERROVIARIA CON TROLLEY PIENI DI 260 KG DI RAME RUBATO. Dopo i sei ladri di rame arrestati nei giorni scorsi nei pressi della stazione ferroviaria della Magliana, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, questa mattina, ne hanno fermati altri tre, sempre cittadini romeni che tentavano di spacciarsi per dei normali viaggiatori rivelatisi poi dei predoni di oro rosso. I tre, un 19enne e due donne di 25 e 34 anni, tutti nella Capitale senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine, alla vista dei militari dell’Arma hanno abbandonato i trolley e sono fuggiti a piedi ma sono stati raggiunti e bloccati. I Carabinieri poi all’interno delle valige hanno rinvenuto numerosi cavi in rame per complessivi 260 kg, risultati poi rubati da alcuni impianti dell’Acea. Due dei tre predoni d’oro rosso sono stati arrestati dai Carabinieri e al termine delle formalità di rito sono stati associati presso il carcere di Regina Coeli, dove sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e dovranno rispondere di ricettazione in concorso. Mentre la 25enne, in stato di gravidanza avanzata, è stata denunciata a piede libero. Il rame invece recuperato dai militari è stato sequestrato unitamente ai trolley utilizzati dai ladri per il trasporto. Carabinieri intervenuti dopo un furto di rame (2) ARDEA/TOR SAN LORENZO – NEL GIRO DI POCHE ORE TRE ARRESTI PER DROGA ED ARMI. IN MANETTE UN MAROCCHINO E DUE GIOVANI ITALIANI PER IL POSSESSO DI STUPEFACENTE E DI UNA PISTOLA MODIFICATA PERFETTAMENTE FUNZIONANTE – In poche ore, in due distinte operazioni, i Carabinieri di Ardea e Tor San Lorenzo hanno tratto in arresto tre persone per droga ed armi. In particolare nella serata di ieri i militari della Stazione di Tor San Lorenzo hanno tratto in arresto un cittadino marocchino, in Italia senza fissa dimora e con diversi precedenti penali, per detenzione di circa 100 grammi di hashish rinvenuti a seguito di perquisizione personale. I militari, avendo avuto il sentore delle attività illecite che l’uomo conduceva, lo hanno sorpreso all’interno di un Phone Center in Via del Parco dove, verificata anche la presenza di alcuni soggetti noti come assuntori di droga, hanno deciso di far scattare il blitz sequestrando lo stupefacente in questione. Il pusher, che inizialmente ha accennato una reazione tentando di fuggire, è stato braccato dai militari che lo hanno arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa di rito direttissimo. Droga e armi sequestrate dai CarabinieriIn un’analoga attività di pg, finalizzata sempre al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari della locale Tenenza hanno fermato, anche in questo caso dopo diversi appostamenti, due giovani del luogo che, a seguito di perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di circa 15 grammi di cocaina, suddivisi in dosi e nascosti all’interno dei contenitori per rullini fotografici, nonché materiale vario per la pesatura ed il confezionamento e la somma di oltre 2.500 euro, provento dell’attività illecita. Le perquisizioni domiciliari, effettuate presso le rispettive abitazioni entrambe nella frazione Tor San Lorenzo, hanno consentito ai Carabinieri di rinvenire da un lato un panetto di poco più di 80 grammi di hashish, altri tre grammi di cocaina e materiale vario, mentre dall’altro lato è stata sequestrata, celata sotto il materasso della camera da letto, una pistola semiautomatica, originariamente a salve, modificata in arma comune da sparo cal. 9 mm., priva di numero di matricola e regolarmente funzionante, completa di serbatoio e n. 2 cartucce cal. 9 corto. Il più giovane dei due, il 26enne Z.P., di origine polacca, è stato tratto in arresto ed associato al Carcere di Velletri mentre il 27enne BM. È stato arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento