rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Roma

Roma, operazione antiborseggio 19 arresti. Ingente la refurtiva recuperata tra portafogli, macchine fotografiche e smarphone

Nel corso dei quotidiani servizi antiborseggio a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti, nelle ultime ore, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato diciannove borseggiatori.

Nel corso dei quotidiani servizi antiborseggio a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti, nelle ultime ore, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato diciannove borseggiatori.

Gli arrestati sono tutti cittadini stranieri di età compresa tra i 14 e 56 anni, già noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

In particolare sono finiti in manette: un cittadino tunisino di 37 anni, arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Trastevere che lo hanno sorpreso in piazza Ippolito Nievo, nei pressi della fermata del tram “8”, mentre stava sfilando il portafoglio dalla tasca di un turista americano; in via Arenula, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato cinque cittadini romeni, tra cui una donna, di età compresa tra i 28 e i 56 anni, sorpresi a bordo del bus “H”, dopo aver rubato la macchina fotografica ad un turista argentino; una 14enne cittadina bosniaca è stata arrestata dai Carabinieri della Stazione Roma Quirinale che l’hanno sorpresa in via dei Fori Imperiali subito dopo aver alleggerito del portafogli una turista giapponese; i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato tre cittadini romeni, rispettivamente di 39, 43 e 44 che in piazza della Rovere nei pressi della fermata del bus hanno rubato lo smartphone ad un turista norvegese; in via delle Fornaci, all’interno del sottopasso, i Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno arrestato una 35enne cittadina bosniaca che ha rubato il portafoglio ad una turista indiana; altri tre cittadini romeni di 27, 28 e 34 anni sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto, che li hanno sorpresi sulla banchina della stazione metropolitana “Cavour” della linea “B”, dopo aver rubato il portafogli ad un turista straniero; due cittadine bosniache di 31 e 39 anni, sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione Roma San Pietro. Le due ladre sono state sorprese a bordo del bus “64”, all’altezza di Largo di Torre Argentina dopo aver sfilato il portafogli ad un turista straniero; infine è stata la volta di tre cittadini algerini, rispettivamente di 38, 43 e 53 anni, arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro che li hanno sorpresi in via Cavour dopo aver rubato il portafogli ad un turista francese.

Tutti gli arrestati sono stati trattenuti in attesa di essere sottoposti al rito direttissima

CONTROLLI DEI CARABINIERI NEI PARCHI PUBBLICI, IN CAMPO ANCHE LE PATTUGLIE A CAVALLO

Nell’ambito delle iniziative finalizzate a incrementare i la sicurezza all’interno dei Parchi cittadini, i Carabinieri delle Compagnie di Roma San Pietro e Trastevere, con l’ausilio delle pattuglie a cavallo dei Carabinieri del 4° Reggimento, stanno svolgendo numerosi controlli all’interno del parco del Pineto e di villa Pamphili.

In particolare, nella serata di ieri di ieri, i Carabinieri hanno effettuato dei controlli straordinari all’interno del parco del Pineto, identificando oltre quaranta persone. Lo scorso aprile, il parco è stato teatro di un omicidio maturato nel corso di una rapina in danno di un uomo che si era appartato per consumare un rapporto sessuale, pertanto l’azione dei Carabinieri è stata mirata a monitorare le presenze connesse con il mondo della prostituzione maschile, e dello spaccio.

Nel corso dei controlli un cittadino ucraino è stato denunciato in stato di libertà poiché trovato in possesso di documenti di identità rubati.

L’impiego delle pattuglie di carabinieri a cavallo consente di svolgere una più efficace attività di controllo dei parchi pubblici per prevenire la commissione di reati in genere, accrescendo con la rassicurante presenza di militari, la sicurezza percepita dai frequentatori delle aree verdi della Capitale.

TESTACCIO - CARABINIERI ARRESTANO DUE RAGAZZI CHE RAPINANO COETANEI.

I Carabinieri della Stazione di Roma Garbatella hanno arrestato 2 cittadini egiziani, di 19 e 20 anni, con l’accusa di rapina nei confronti di due diciannovenni romani.

La scorsa notte, in via Zabaglia, i due malintenzionati hanno aggredito a calci e pugni due coetanei e gli hanno rubato il portafogli.

I Carabinieri, che stavano svolgendo un servizio preventivo in abiti civili, hanno notato la lite e sono subito intervenuti per bloccare i due stranieri che hanno tentato di scappare per le vie limitrofe.

Dopo un breve inseguimento, sono stati fermati e condotti in caserma, in attesa del rito direttissimo.

I due malcapitati non hanno riportato ferite e la refurtiva è stata recuperata.

EUR – CARABINIERI ARRESTANO TRE RAGAZZI CHE AGGREDISCONO UN MINORENNE PER RAPINARGLI LO SMARTPHONE

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato tre ragazzi, rispettivamente di 16, 17 e 19 anni, due cittadini romani ed uno marocchino, già conosciuti alle forze dell’ordine, resisi responsabili del reato di rapina aggravata e lesioni personali ai danni di un diciassettenne anch’egli romano.

I tre arrestati, la scorsa notte, in viale America nei pressi della fermata della metropolitana “Eur Palasport”, hanno avvicinato il minore e dopo averlo malmenato a calci e pugni lo hanno rapinato dello smatphone fuggendo via.

Sfortunatamente per loro proprio in quel momento sono passati i Carabinieri di pattuglia che ha notato la scena e dopo un breve inseguimento ha bloccato i tre rapinatori.

La vittima è stata visitata da personale medico e ne avrà per almeno 5 giorni.

Dopo l’arresto i due minorenni sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli mentre il 19enne è stato accompagnato in caserma in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, operazione antiborseggio 19 arresti. Ingente la refurtiva recuperata tra portafogli, macchine fotografiche e smarphone

FrosinoneToday è in caricamento