Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Segni, giovedì 20 marzo i funerali di Maria Manciocco in cattedrale. Il taglio delle piante il movente dell'omicidio

Giovedì 20 marzo alle ore 15 nella cattedrale dell’Assunta di Segni si terranno i funerali di Maria Manciocco, maestra del posto trucidata con quattro colpi di mazzetta da muratore dal marito Eraldo Marchetti maresciallo dell’aeronautica militare...

Giovedì 20 marzo alle ore 15 nella cattedrale dell'Assunta di Segni si terranno i funerali di Maria Manciocco, maestra del posto trucidata con quattro colpi di mazzetta da muratore dal marito Eraldo Marchetti maresciallo dell'aeronautica militare in servizio al Moscardini di Frosinone.

Maria manciocco

Mercoledi 19 marzo alle ore 20.30 ci sarà la fiaccolata per MARIA che partirà da Corso Vittorio Emanuale (davanti casa di Maria). "Tutta la comunità si stringe intorno a Maria - si legge in nota del Gruppo Consulta le donne - e al dolore della sua famiglia, dei suoi amici e colleghi attraverso la fiaccolata che si svolgerà a Segni mercoledì 19 marzo, ore 20.30. Una marcia di testimonianza da parte della cittadinanza unita nella volontà di riflettere sulla condizione della donna nella società di oggi. Non Basta dire Basta! Dobbiamo cambiare la cultura del nostro Paese. Dobbiamo abbandonare il silenzio ed affrontare il dramma della violenza contro le donne in ogni luogo, nel piccolo e nel grande mondo del quotidiano, con la parola e il dialogo. Per rendere più evidente il significato della nostra partecipazione portiamo con noi qualcosa di rosso".

Intanto, il medico legale, incaricato dal Magistrato di Velletri dott. Strangio, ha eseguito l'esame autoptico ed esterno sul cadavere della donna presso il reparto di medicina Legale dell'Università di Tor Vergata.

L'imputato di omicidio volontario Eraldo Marchetti ha cambiato il legale nominando come proprio difensore di fiducia l'Avv. Alessandro Randazzo del foro di Roma. Gli psicologi del corpo dell'aereonautica militare si prenderanno momentaneamente cura dei due ragazzi, soprattutto della femminuccia che ha assistito a tutta la tremenda scena dell'uccisione della mamma da parte del papà.

Si sta muovendo anche il distretto socio-sanitario di Carpineto Romano che attraverso la sua struttura ed i suoi piscologi è molto vicino ai bambini che al momento sono con una cugina che era molto legata alla povera Maria.

Intanto, a Gorga, dove Maria Manciocco insegnava alle scuole materne, le mamme in accordo con il Sindaco Nadia Cipriani hanno deciso di non mandare a scuola i bambini e spiegare loro le cause dell'assenza della maestra.

Dalle indagini emergono particolari agghiaccianti e da brivido sulla morte della povera Maria che sarebbe stata colpita alle spalle. La mazzetta usata per le percosse avendo il manico corto era facile da nascondere e dopo il primo colpo la donna ha subito altri tre colpi con inaudita violenza.

Dopo il primo colpo inferto alla testa Maria ha cercato di tenersi in piedi reggendosi al vicino tavolo della cucina prima di cadere in terra, dove è stata soccorsa dall'ambulanza del 118 chiamata dal fratello che a sua volta era stato avvertito dalla piccola di nove anni.

La discussione tra i due coniugi sarebbe partita dal fatto che l'uomo il sabato mattina aveva tagliato le piante del piccolo giardino di casa contrariamente a quanto voleva Maria. La classica goccia che ha fatto traboccare un vaso, probabilmente, troppo pieno di odio. Tutte piste che gli uomini del dott. Antonio Giordano stanno seguendo e analizzando con la massima attenzione.

Giancarlo Flavi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segni, giovedì 20 marzo i funerali di Maria Manciocco in cattedrale. Il taglio delle piante il movente dell'omicidio

FrosinoneToday è in caricamento