Serrone, incontro con ragazzi e genitori. Nucheli: "Giro di vite sui danneggiamenti: chi sbaglia paga"

Il sindaco Natale Nucheli ha riunito ieri in Comune i ragazzi individuati quali responsabili di alcune azioni che, in particolare durante le festività natalizie, avevano fatto discutere per alcuni danni provocati.

nucheli natale

Il sindaco Natale Nucheli ha riunito ieri in Comune i ragazzi individuati quali responsabili di alcune azioni che, in particolare durante le festività natalizie, avevano fatto discutere per alcuni danni provocati.

Di fronte ai genitori, e alla presenza di don Piero Isola, parroco di La Forma, e di due rappresentanti dell'associazione culturale Amici di Danilo (interessati dai danni), il sindaco ha parlato a lungo con i ragazzi contestando loro i diversi episodi e, soprattutto, spiegando che qualsiasi azione – anche laddove non ci sia dolo – finisce per penalizzare il sacrificio, l'impegno e i costi sostenuti, quasi sempre in modo volontario, da altri cittadini del paese o dalle istituzioni.

“Ho ritenuto importante – precisa Nucheli – responsabilizzare le famiglie e i ragazzi, per far capire loro il comportamento corretto da tenere nell'ambito di una comunità come la nostra. E' stato molto positivo l'approccio dei genitori, che hanno condiviso con me questo percorso, teso a mettere i propri figli di fronte alle loro responsabilità. L'incontro di ieri è soltanto il primo passo di un percorso che, di volta in volta, vogliamo ripetere con chiunque sia individuato come responsabile del danneggiamento di un bene pubblico. Al proposito credo che difficilmente si ripeteranno situazioni spiacevoli convinto che la bontà delle famiglie e l'intelligenza dei ragazzi serva a far sì che questa situazione sia di esempio per molti altri”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incontro si è concluso con la decisione, unanime, di impegnare i ragazzi chiamati in interventi di pubblica utilità, un modo per far comprendere loro che tutti possiamo dare un contributo importante a rendere migliore, e non peggiore, il paese in cui viviamo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento