Serrone, violenza sessuale sulla ex fidanzata, il giudice lo condanna a quattro anni di reclusione

L'imputato, un albanese di 32 anni che lavora come giardiniere, avrebbe stuprato la ragazza prima nella sua abitazione e poi in auto mentre la stava riaccompagnando a casa

Quattro anni di reclusione per l'accusa di violenza sessuale. Questa la sentenza emessa dal giudice del tribunale di Frosinone nei confronti di D.F.L. un albanese di 32 anni residente a Serrone. I fatti risalgono al giugno del 2017 quando l’uomo, che lavora come giardianiere, aveva rivisto un giorno la sua ex fidanzata con la quale aveva convissuto alcuni anni. 

Violentata in casa ed in auto

Secondo le accuse la violenza si sarebbe consumata proprio nell'abitazione dello straniero. Ma c'è di più: l'abuso si sarebbe ripetuto in macchina mentre l'uomo la stava riaccompagnando a casa. Secondo quanto riferito dalla vittima che era stata anche malmenata, sarebbe stata costretta a subire rapporti contro natura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

Non appena aveva potuto recarsi al pronto soccorso si era fatta refertare. Da lì era scattata la denuncia. A seguito dei fatti l'uomo era stato arrestato dai carabinieri. In carcere vi era rimasto per cinque mesi. Successivamente aveva beneficiato degli arresti domiciliari. L'inchiesta è andata avanti. Ieri mattina in tribunale, l'albanese che adesso può uscire di casa soltanto per andare a lavorare, è stato condannato a quattro anni di pena. L'avvocato Gabriella Sugamele che difende l'albanese avverso questa sentenza ha già preannunciato che presenterà appello.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

  • La Dea bendata bacia di nuovo la Ciociaria. Vinti 200 mila euro con un gratta e vinci

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento