Lunedì, 15 Luglio 2024
Il fatto / Sant'Elia Fiumerapido

Smaltimento di rifiuti, 'sporcaccione' finisce nei guai per colpa dei social

Un uomo di Cassino è stato scoperto e denunciato dalla Polizia Locale di Sant'Elia e dai Carabinieri Forestali di Vallerotonda

Decisamente sfortunato un operaio edile di Cassino che aveva scaricato, illecitamente, i rifiuti provenienti da materiale di risolta, in una zona verdeggiante lungo le sponde del fiume Rapido. L'uomo, infatti, è stato scoperto e denunciato dalla Polizia Locale di Sant'Elia e dai Carabinieri Forestali, dopo che un cittadino aveva postato su un gruppo social la fotografia dell'ennesimo scempio rimasto ignoto. L'immagine è stata vista anche dalla signora che aveva commissionato i lavori di ristrutturazione all'operaio che lo ha contattato intimando l'immediata pulizia della zona.

Quando il cassinate è tornato sul posto per rimuovere i rifiuti ha trovato Polizia e Carabinieri Forestali ad attenderlo. Inutile ogni tentato di giustificazione. L'area è stata sequestrata e l'operaio denunciato per abbandono illecito di rifiuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smaltimento di rifiuti, 'sporcaccione' finisce nei guai per colpa dei social
FrosinoneToday è in caricamento