Stupro di gruppo nei confronti di un ragazzo disabile, finisce in cella dopo 18 anni

Il drammatico episodio è avvenuto nell'agosto del 2000 ad Esperia. Cinque aguzzini vennero arrestati dai carabinieri. La condanna per uno di loro è divenuta esecutiva: dovrà scontare i quattro anni di pena inflitti dai giudici

Lo sequestrarono e lo stuprarono con un bastone. Per gioco o per ripicca. Lui era un disabile ed all'epoca di quell'indegno sopruso, nell'agosto del 2000, aveva poco più di venti anni. Ora a distanza di ben diciotto anni da quei fatti orribili ed incresciosi che sconvolsero l'intero cassinate, uno degli aguzzini di quel ragazzo, residente a San Giorgio a Liri, è finito in carcere. È divenuta esecutiva la pena a quattro anni di carcere, inflitta dai giudici in tutti e tre i gradi di giudizio con la grave accusa di 'stupro di gruppo'.

I fatti

La vittima, con una scusa, venne caricata su una Fiat Punto e condotta in una zona impervia e montuosa di Esperia, dai cinque conoscenti. Qui, senza che nessuno potesse aiutarlo il ventenne, venne violentato anche con un bastone. Poi venne lasciato solo e terrorizzato in quel luogo sperduto. Venne trovato da un pastore che diede l'allarme. In poche ore i militari del Nucleo Operativo Aliquota Radiomobile, coordinati dell'allora capitano Gianluca Trombetti, comandante della Compagnia di Pontecorvo, individuarono i cinque stupratori che vennero arrestati. La giovanissima vittima riportò ferite che richiesero lunghi periodi di degenza in ospedale.

La motivazione

I cinque accusati di stupro di gruppo, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, avrebbero preso di mira la vittima, costringendola ad un gioco balordo perchè ritenuta dai suoi aguzzini 'diversa'.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Ceccano, riprende la moglie con una telecamera mentre fa sesso con un altro, incriminato per stalking

  • Cassino, il video virale del rapper nigeriano che 'vola' mentre canta le bellezze della città

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento