Superstrada Sora-Cassino, Davide Papa: "Provincia e Regione intervengano al più presto"

Il presidente di Unindustria Cassino lancia l'appello affinché l'economia della zona non venga messa ulteriormente a rischio

Disagi per gli automobilisti e per le aziende della zona dovuti alla chiusura di una parte della superstrada Sora-Cassino da oltre un mese. Prende la parola il presidente di Unindustria Cassino Davide Papa che chiede un intervento tempestivo per il ripristino del tratto con opere serie e definitive.

La richiesta alla Provincia e alla Regione

“Il primo problema – aggiunge Papa – si è verificato prima di Natale, quando il settore viabilità della Provincia di Frosinone si è visto costretto a chiudere la strada a causa del peggioramento delle condizioni del manto stradale, nonostante interventi di ripristino fossero stati effettuati recentemente. A tutto ciò si è aggiunta una caduta massi nel tratto di competenza della Regione. La nostra richiesta va pertanto ai due Enti, affinché al più presto possano essere messi in atto concreti interventi per  ripristinare la viabilità in maniera definitiva, affinché il prossimo inverno non ci si debba trovare nelle stesse condizioni di oggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ripercussioni sull'economia

I disagi riguardano – continua Papa – non soltanto gli automobilisti, chiamati ad effettuare improbabili percorsi alternativi, congestionando in questo modo il traffico dei paesi della Valcomino, ma anche e soprattutto le aziende, i cui mezzi pesanti sono interdetti dal passaggio, con conseguenti negative ripercussioni per l’economia dell’intera area, arrivando fino al Cassinate. Auspichiamo – conclude Papa – che tale richiesta possa essere accolta al più presto dai due organi competenti, affinché l’economia della zona non venga ulteriormente messa a rischio a causa di tali disagi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento