Cronaca

Veroli, sassi e bulloni di ferro nel pellet, titolare di un'azienda di legnami truffato (foto)

L'increscioso episodio si è verificato nei giorni scorsi quando l'uomo ha cominciato a ricevere lamentele da parte dei clienti che avevano rinvenuto quei corpi estranei nelle confezioni

Sassi e bulloni di ferro nelle sacchette di pellet. E’ accaduto a Veroli, dove il titolare di una ditta di legnami che vende anche il pellet ha cominciato a ricevere decine e decine di proteste da parte dei clienti che avevano ritrovato sassi e bulloni nel materiale utilizzato per il riscaldamento. Addirittura, a causa di quei corpi estranei, più di qualcuno è stato costretto a cambiare la stufa perchè danneggiata. Il titolare dell'azienda, ignaro di tutto, ha chiesto tramite il suo legale il risarcimento danni alla ditta dove si era rifornito ubicata nella città di Pisa.

Gli esami peritali del CTU 

Nei giorni scorsi il CTU incaricato dal presidente del tribunale Paolo Sordi ha dato inizio alle operazioni peritali. In primis oltre ad ispezionare il luogo d di stoccaggio si è proceduto ad accertare l'integrità delle confezioni. Ogni sacchetto è risultato chiuso ermeticamente. Nessuno, dunque, se non coloro che avevano confezionato i sacchi avrebbero potuto inserire i sassi e i bulloni di ferro. Al momento è stato estratto un campione contenente i corpi estranei che verrà analizzato. 

Danni economici e di immagine alla ditta verulana

A causa di questo increscioso episodio il titolare della ditta di legnami di Veroli ha ricevuto un grosso danno sia economico che di immagine.  A destinazione non erano arrivati 250 chili di pellet ma molto meno proprio perché in ogni sacco erano presenti corpi estranei che facevano peso. Anche per quanto riguarda questo aspetto si dovrà quantificare in denaro il denaro intascato illecitamente con l’imbroglio dei sassi e dei bulloni di ferro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veroli, sassi e bulloni di ferro nel pellet, titolare di un'azienda di legnami truffato (foto)

FrosinoneToday è in caricamento