Vico nel Lazio, a folle velocità con l'auto sulla processione: tre donne ferite. Arrestato

I carabinieri hanno fermato per lesioni stradali gravi un ventiseienne residente in paese che non ha mai conseguito la patente di guida. La macchina sui cui viaggiava era stata rubata

Ha schiacciato il piede sull'acceleratore e si è lanciato sulla folla che componeva la processione in onore di Santa Barbara, a Vico nel Lazio. Il bilancio di quella che poteva essere una strada è stato tuttavia pesate. Tre donne sono rimaste ferite di cui una in modo grave. Alla guida dell'auto impazzita c'era un giovane residente in paese, Felice Fiorini, ventisei anni, che in un primo momento è scappato. Lo hanno bloccato qualche ora più tardi i carabinieri che lo hanno arrestato per lesioni stradali gravi e furto.

La ricostruzione

Mancava qualche minuto alle 21.30 quando il corteo di fedeli, capeggiato dal sindaco Claudio Guerriero, sta percorrendo via Santa Barbara quando è stato 'puntato' da una Fiat Punto, risultata rubata e priva di assicurazione, con a bordo il giovane completamente ubriaco. In pochi istanti l'uomo ha messo in atto il suo folle piano: ha gassato e investito tre poverette che non hanno fatto in tempo a fuggire. Poi ha abbandonato la macchina e si è dileguato nella campagne. 

I soccorsi

In pochi istanti sul posto sono arrivati i soccorsi dell'Ares 118 ed i carabinieri che hanno iniziato una vera e propria caccia all'uomo che si è conclusa poco prima della mezzanotte. Felice Fiorini ha rischiato di essere linciato dai compaesani inferociti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento