Vico nel Lazio, Sant' Antonio Abate trasportato dai migranti

E’ stato festeggiato  il Santo con la barba bianca, Sant' Antonio Abate, già da Martedì 17 Gennaio sono iniziati i festeggiamenti in Suo onore. L'evento clou si è svolto con la Santa messa presso la chiesa della Madonna delle Grazie dove è ubicato...

E’ stato festeggiato il Santo con la barba bianca, Sant' Antonio Abate, già da Martedì 17 Gennaio sono iniziati i festeggiamenti in Suo onore. L'evento clou si è svolto con la Santa messa presso la chiesa della Madonna delle Grazie dove è ubicato il Santo; subito dopo la messa si è svolta la benedizione degli animali ed erano presenti cavalli, gatti, cani ecc.

Terminata la benedizione è partita la processione, che ha percorso le vie interne ed esterne del paese.

Molto toccante è stata la partecipazione attiva alla processione di alcuni ragazzi extracomunitari, che hanno aiutato trasportare il Santo per a portarlo in tutto il paese.

Subito dopo il rientro della processione, si è svolta la tradizionale benedizione del pane di Sant' Antonio, che è stato poi distribuito casa per casa a tutti gli abitanti del paese, bussando alla porta ed esclamando " Via Sant' Antonio!".

Il parroco Don Luigi Battisti, al termine della cerimonia ha ringraziato tutti i presenti, in particolar modo i ragazzi di colore che hanno partecipato alla nostra processione e si è detto molto onorato di poter finalmente partecipare alla processione di Sant' Antonio, che da quando era diventato parroco di Vico nel Lazio non si era mai potuta svolgere per mal tempo.

La Santa Messa è stata allietata dal coro parrocchiale di San Michele Arcangelo, mentre la processione è stata accompagnata dalla banda musicale di Vico nel Lazio.

Il sindaco Cav. Claudio Guerriero ha ringraziato in primis la Confraternita e successivamente tutti i cittadini che hanno partecipato e permesso che tutto si svolgesse nel migliore dei modi.

la festa di Sant' Antonio Abate è la prima festa dell'anno ed è una festa a cui tutti i cittadini sono molto legati perché con la tradizionale benedizione degli animali vengono ricordati anche gli animali non presenti, infatti proprio per tale motivo, prima di mangiare il pane, si recita il Padre Nostro e si da un pezzo di pane benedetto ad ogni animale della famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento