Vis Artena calcio (Juniores Elite), Botti: «Siamo felici di aver raggiunto la salvezza diretta»

La Juniores d'Elite della Vis Artena ce l'ha fatta. La squadra affidata in corsa a mister Pino Di Cori ha centrato l'obiettivo: disputerà la categoria anche nella prossima stagione. Il verdetto, sudatissimo, è arrivato in occasione dell'ultima...

botti vs col (7)

La Juniores d'Elite della Vis Artena ce l'ha fatta. La squadra affidata in corsa a mister Pino Di Cori ha centrato l'obiettivo: disputerà la categoria anche nella prossima stagione. Il verdetto, sudatissimo, è arrivato in occasione dell'ultima partita di campionato anche se in realtà, avendo perso il Colleferro immediata inseguitrice, la Vis Artena avrebbe evitato i play out con qualsiasi tipo di risultato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma, come aveva preannunciato alla vigilia Christian De Cinti, la prima squadra giovanile del club artenese ha voluto chiudere in bellezza, con una vittoria sulla Fortitudo Roma che ha consentito ai rossoverdi di scavalcare il direttore avversario e il Dilettanti Falasche e terminare il campionato al nono posto del girone B della categoria. Il 2-1 del match conclusivo dell'annata è stato firmato (in rimonta) da Riccio e da quel Francesco Botti, esterno offensivo classe 1997, che è da tempo nel giro della prima squadra. «Siamo molto contenti di aver raggiunto la salvezza – dice il centrocampista offensivo della Vis Artena -, era l'obiettivo prefissato fin dall'inizio della stagione e ce l'abbiamo fatta, anche se sono all'ultima giornata. Abbiamo evitato i play out, nonostante molte difficoltà, un cammino altalenante e vari cambi di allenatori. Quando vengo chiamato a "scendere" nella Juniores cerco sempre di dare il massimo e aiutare i miei compagni con umiltà e spirito sacrificio, per me non c'è alcuna differenza tra "under" della prima squadra e giocatori "fissi" della Juniores, facciamo tutti parte della stessa società». Tornando alla gara con la Fortitudo, questa l'analisi di Botti. «Abbiamo dovuto subire un gol per ingranare e cominciare a spingere sull'acceleratore, in dieci minuti abbiamo ribaltato il risultato grazie ad un gol di Riccio e ad un mio gol su assist di Marinucci, poi ci siamo preoccupati di difendere il risultato consapevoli della sconfitta del Colleferro, nostra inseguitrice. Personalmente sono molto contento, dopo la sfida in casa contro la Vigor è stata la mia miglior partita con la Juniores. Ora – conclude Botti - posso concentrarmi sul finale di campionato della prima squadra: speriamo di raggiungere l'Anzio e giocare i play off».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento