Giovedì, 21 Ottobre 2021
Green Fiuggi

Alle Terme di Fiuggi un congresso per parlare di salute e benessere in Europa

Il 25 ottobre 2013 scade il termine per il recepimento, da parte degli Stati membri della direttiva comunitaria 2011/24/UE  concernente l'applicazione dei diritti dei pazienti relativi alla libera circolazione sanitaria all'interno della Comunità...

Il 25 ottobre 2013 scade il termine per il recepimento, da parte degli Stati membri della direttiva comunitaria 2011/24/UE concernente l'applicazione dei diritti dei pazienti relativi alla libera circolazione sanitaria all'interno della Comunità Europea.

Le Terme italiane, leader in Europa per numero e qualità, vogliono trovarsi pronte all'appuntamento. Come verrà applicata in pratica la Direttiva comunitaria?

Su questo importante tema , l'Associazione Italiana di Tecnica Idrotermale (A.I.T.I.) ha deciso di celebrare il proprio Congresso annuale - il 43° - proprio il 25 e 26 ottobre prossimi nello splendido scenario delle Terme di Fiuggi, nel Salone della Mescita della Fonte Bonifacio VIII.

Tra i relatori Marco Valletta, dell'"European Commission Directorate General for Health and Consumers", esperto della Commissione Europea che ha varato la Direttiva, che indicherà alle Aziende Termali italiane come concretamente funzionerà e sarà applicata la Direttiva Comunitaria sull'assistenza sanitaria transfrontaliera.

Argomento che verrà ripreso dai nostri esperti in materia di assistenza sanitaria , come Sergio Acquaviva dell'Ufficio Rapporti Internazionali del Ministero della Salute o, per gli aspetti più istituzionali, l'on. Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione Europea e commissario europeo per l'industria e l'imprenditoria.

Il Congresso dell'A.I.T.I. ha infatti due "anime", una più sanitaria, clinica e terapeutica, si veda il tema delle biotecnologie applicate alla riabilitazione in ambito termale o quello delle nuove tecnologie e robotica ("uno sguardo al futuro") che si svolgerà venerdì; e un'altra più politica, sabato, dove si illustrerà il valore socio-sanitario del patrimonio termale italiano e si approfondiranno le opportunità offerte dalla nuova normativa comunitaria che in Europa apre scenari nuovi nel mercato della salute e del benessere termale.

A chiusura del Congresso, è in programma una tavola rotonda sul tema: "Il Termalismo italiano alla prova europea: sinergie e opportunità" con gli attori principali delle Termed'Italia, Federterme la federazione delle aziende, Ancot l'associazione dei comuni termali, l'Università con le scuole di specializzazione in Medicina Termale.

"Siamo orgogliosi che alle Terme di Fiuggi si discuta, in un contesto così prestigioso quale il 43° Congresso di AITI, di un argomento nuovo e vitale per la nostra organizzazione sanitaria, italiana ed europea, - afferma il professor Renato Del Monaco, direttore sanitario delle Terme. La possibilità che i cittadini europei avranno di poter scegliere, a carico della propria assicurazione, il luogo dove curarsi in Europa permetterà alle Terme d'Italia di far valere il modello di eccellenza che le contraddistingue e sono sicuro che le cure termali saranno voce attiva nella partita doppia che riguarderà la libera circolazione dei pazienti tra gli stati membri della Comunità Europea."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alle Terme di Fiuggi un congresso per parlare di salute e benessere in Europa

FrosinoneToday è in caricamento