Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Green Paliano

Anagni, esplosione azienda Collalto, si cercano le cause dello scoppio ed intanto la magistratura apre un’inchiesta. Migliora l'uomo rimasto ferito (foto)

In attesa di conoscere i motivi che hanno innescato l’apocalisse verificatasi in località Bassano all'Osteria della Fontana di Anagni lunedi 1 luglio, dove è andato completamente distrutto il laboratorio tecnico Collalto,

In attesa di conoscere i motivi che hanno innescato l'apocalisse verificatasi in località Bassano all'Osteria della Fontana di Anagni lunedi 1 luglio, dove è andato completamente distrutto il laboratorio tecnico Collalto,

arrivano le prime notizie sullo stato di salute del signore rimasto ferito. Per fortuna migliorano le sue condizioni generali. L'uomo al momento della forte esplosione (clicca qui per il reportage fotografico) si trovava nella sua villetta proprio di fianco al laboratorio dei fratelli Collalto di Paliano e stava insieme alla figlia che per il forte spavento è stata portata in ospedale insieme al padre.

Lo scenario della defragrazione questa mattina si presentava ancor più vivo con i resti della struttura dei Collalto sparsi un po' ovunque. Ci sono i vetri rotti delle case o delle attività commerciali vicine come quelli della BCC di Roma, che ieri non ha pututo aprire i proprio sportelli, dappertutto e sembra essere immersi in uno scenario di guerra. I danni sono davvero ingenti e c'è chi parla di diversi milioni di euro.

Intanto, al titolare dell'azienda andata in frantumi Maurizio Collalto, consigliere di amministrazione della BCC di Paliano, continuano ad arrivare attestati di solidarietà da tutti, poiché l'azienda è stata sempre un modello da prendere ad esempio per serietà e professionalità.

Un'esplosione sulla quale stanno indagando i Carabinieri di Anagni guidati dal Capitano Costantino Airoldi e la Guardia di Finanza con il luogotenente Ceglie. Per il momento si tende ad escludere la pista dolosa in quando all'interno dell'officina sarebbero stati presenti dei materiali che in determinate e sfortunate, condizioni avrebbero potuto infiammarsi e quindi provocare l'innesco. Ovviamente, nello scoppio è andato distrutto anche l'ufficio dei titolari dove vi era tutta la documentazione amministrativa.

Si è in attesa di conoscere il responso dei corpi specializzati dei vigili del fuoco che sono stati incaricati di fare luce sulla vicenda, anche perché è stata aperta un'inchiesta da parte della magistratura di Frosinone.

Giancarlo Flavi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, esplosione azienda Collalto, si cercano le cause dello scoppio ed intanto la magistratura apre un’inchiesta. Migliora l'uomo rimasto ferito (foto)

FrosinoneToday è in caricamento