Green

Frosinone, arriva la “Casa dell’acqua”, distributore gratuito per famiglie in difficoltà. Tiravanti. Verde Pubblico. Calore

Arriva la “Casa dell’acqua”, un servizio di particolare importanza a favore delle famiglie più bisognose. Verrà infatti inaugurato domani mattina alle ore 9 e 30 in viale Madrid un punto di distribuzione di acqua pubblica gratuito per i nuclei...

Arriva la "Casa dell'acqua", un servizio di particolare importanza a favore delle famiglie più bisognose. Verrà infatti inaugurato domani mattina alle ore 9 e 30 in viale Madrid un punto di distribuzione di acqua pubblica gratuito per i nuclei familiari meno abbienti. Ad installare il punto di distribuzione e a gestire il servizio è la società "Logica" che metterà a disposizione 40 tessere, con un totale di 1000 litri di acqua prepagati fruibili dall'utilizzatore. In una seconda fase l'amministrazione comunale individuerà i criteri per l'assegnazione della tessera e la relativa distribuzione. Ogni famiglia che ne avrà diritto potrà anche prendere più di tre litri al giorno e quindi di conseguenza soddisfare le esigenze di tutto il nucleo familiare, soprattutto in presenza di bambini. "Ancora una volta un'iniziativa dell'amministrazione Ottaviani - ha dichiarato il vicesindaco e assessore all'Ambiente e ai Trasporti Fulvio De Santis - che va nella direzione della concretezza e della tutela delle fasce più deboli della nostra comunità cittadina. In un momento particolarmente delicato come quello attuale in cui la crisi economico-occupazionale colpisce un numero sempre maggiori di famiglie, una azione amministrativa diretta a garantire i bisogni e le necessità più immediate della gente è la risposta migliore che si possa dare. Un particolare ringraziamento va inoltre all'associazione "Frosinone Bella e Brutta" per la costante sensibilizzazione al tema".

SEICENTOMILA EURO PER I PRIMI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEL TIRAVANTI

In data 19 giugno 2013 il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha comunicato ufficialmente al Presidente e al Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Frosinone di avere accordato, per l'anno 2013, un finanziamento di 600.000 euro per l'acquisizione di attrezzature didattiche e per gli interventi di ristrutturazione dell'immobile "Tiravanti", concesso dal Comune di Frosinone in uso gratuito all'Accademia, finalizzati a rendere idonei gli ambienti per le attività dell'importante istituzione culturale.

Il Comune di Frosinone, nell'ambito della convezione stipulata il 19 aprile 2013, avrà il ruolo di stazione appaltante e procederà, una volta disponibili le somme, ad appaltare i lavori per rendere fruibile la struttura nel più breve tempo possibile, dividendo la zona riservata alla scuola primaria da quella destinata all'Accademia.

"Si tratta di un passaggio fondamentale - ha commentato il Sindaco Nicola Ottaviani - che dà la dimensione della concretezza del progetto di mantenimento dell'Accademia di Belle Arti nella città di Frosinone. Grazie all'impegno dell'amministrazione comunale, siamo riusciti a trovare la soluzione a un problema che, per inerzia o indifferenza, si era trascinato per quasi quarant'anni e che ha rischiato di concludersi con una beffa clamorosa per la città di Frosinone con la possibile perdita di un'importantissima istituzione culturale che poteva spostarsi altrove. In questo senso, voglio rivolgere un sentito ringraziamento al Presidente dell'Accademia di Belle Arti, Remo Costantini, e al Direttore, Luigi Fiorletta, che, insieme a noi, hanno creato le condizioni perché l'Accademia rimanesse a Frosinone. Adesso parte una corsa contro il tempo, poiché ci piacerebbe che, per l'inizio del nuovo accademico, gli studenti dell'Accademia potessero usufruire del Tiravanti. Questo finanziamento, del resto, dimostra come anche dalla promozione culturale possa nascere un nuovo sviluppo economico, poiché nei primi due anni, con la ristrutturazione del Tiravanti, arriveranno a Frosinone circa due milioni di euro che, altrimenti, avrebbero preso altre direzioni".

REGOLAMENTO VERDE PUBBLICO, DICHIARAZIONE DEL CONSIGLIERE IGINO GUGLIELMI

"Esprimo piena soddisfazione per la stesura del Regolamento Comunale del Verde Pubblico e Privato, un atto da me fortemente voluto che ha ottenuto piena approvazione da parte dell' Assessore al ramo Fulvio De Santis e dell'intera commissione ambiente. Tale atto è in perfetta sintonia con la rivoluzione copernicana apportata meno di un mese fa nell'ambito della raccolta differenziata. Nonostante debba ancora passare al vaglio della Polizia Locale e della Giunta per l'analisi degli articoli di propria competenza, e seppur debba ancora venir approvato in Consiglio Comunale, dopo essere stato dibattuto per lunghi anni senza alcuna applicazione, il suddetto Regolamento è finalmente giunto in fase di approvazione. Ancora una volta Frosinone risulterebbe essere un virtuoso modello da seguire, in quanto tale regolamento è stato elaborato in conformità alla recentissima Legge n.10 del 14 gennaio 2013. In un contesto in cui vi sono sempre meno risorse per realizzare grandi infrastrutture, preservare e rendere quanto migliore possibile il contesto naturale che circonda la nostra terra assume rilevanza fondamentale. Ciò è possibile soltanto attraverso una campagna di sensibilizzazione del singolo cittadino, affinché tutti lavorino per mantenere sempre pulito il verde ed a sentire proprio ogni angolo della città, invogliando anche i privati ad 'adottare' quelle zone che con difficoltà ed estremo sacrificio il Comune si impegna quotidianamente a migliorare. La grande novità interessa l'apertura verso la costituzione di nuove figure mai istituite prima, ovvero quelle degli Ispettori Ambientali Volontari, che non dovranno assumere un aspetto puramente repressivo in caso di violazioni ma saranno chiamati a svolgere forme d'intervento più complesse che consentano un effettivo controllo del territorio comunale, come ad esempio la segnalazione tempestiva di situazioni di degrado e/o di potenziale pericolo. Compito principale di tali Ispettori sarà quindi quello di sensibilizzare quanto più possibile il cittadino e l'utente anche sulle regole del conferimento dei rifiuti".

ONDATA DI CALORE, IL COMUNE PREPARATO ALL'EMERGENZA

Il grande caldo torna a colpire la città di Frosinone e l'amministrazione comunale, come già accaduto lo scorso, non si fa trovare impreparata e, su preciso volere e impulso del Sindaco, Nicola Ottaviani, ha predisposto una serie di presidi per affrontare eventuali emergenze.

Il Sistema Nazionale per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore, con specifico bollettino, infatti, ha comunicato il livello 3 di allarme per la giornata di domani (giovedì 20 giugno 2013) per la città di Frosinone.

Il Sindaco, quindi, sulla base del bollettino nazionale e su indicazione dell'Ufficio Meteo della Protezione Civile Comunale, ha disposto l'attivazione di tutte le attività di prevenzione previste dalla pianificazione comunale per il 20 giugno 2013, salvo ulteriore proroga nell'eventualità dell'estensione dell'allarme.

Pertanto, considerati gli ottimi risultati conseguiti lo scorso anno per le modalità operative messe in campo per fronteggiare l'ondata di calore, domani (giovedì 20 giugno 2013), dalle ore 8 alle ore 20, si manterrà aperta e fruibile, per chi dovesse essere necessario, la sede climatizzata ed attrezzata del Comando di Polizia Locale sita in piazza VI Dicembre, ove saranno presenti Operatori della Polizia Locale e personale sanitario messo a disposizione dalla Azienda Sanitaria Locale di Frosinone.

Rimarrà attivo il numero verde 800252220 (raggiungibile solo da rete fissa) per eventuali informazioni e segnalazioni.

Nell'orario notturno, per ogni eventuale necessità ci si potrà rivolgere al Servizio di Guardia Medica della ASL contattando il 118 che potrà contare sul pronto intervento della Protezione Civile comunale nel caso si rendessero necessari ricoveri temporanei presso locali climatizzati.

Inoltre, durante la solenne processione per i Santi Patroni, considerate le alte temperature previste, saranno predisposti dei punti fissi di distribuzione di acqua per i cittadini che partecipano alle celebrazioni.

In ogni caso, si ricordano alla cittadinanza le principali precauzioni da adottare in particolare per le persona anziane e bambini nelle giornate particolarmente calde:

§ non esporsi all'aria aperta nelle ore più calde;

§ bere molta acqua anche in assenza di stimolo di sete (le persone che soffrono di epilessia o malattie del cuore, rene o fegato o che hanno problemi di ritenzione idrica, devono consultare il medico prima di aumentare l'ingestione di liquidi) e mangiare frutta fresca;

§ non assumere medicinali senza aver consultato il proprio medico;

§ evitare bevande alcoliche o contenenti caffeina;

§ evitare pasti pesanti;

§ indossare abiti leggeri e comodi, di cotone, lino o fibre naturali;

§ all'aperto indossare cappelli leggeri e di colore chiaro per proteggere la testa dal sole diretto;

§ proteggere la pelle dalle scottature con creme solari con alto fattore protettivo;

§ non lasciare persone o animali, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole;

§ non sostare in aree ricche di vegetazione (parchi, giardini);

§ prima di rientrare in macchina aprire gli sportelli per ventilare l'abitacolo;

§ prima dell'utilizzo, verificare che i seggiolini di sicurezza per i bambini non siano surriscaldati;

Si consiglia, inoltre, di prestare attenzione a parenti o vicini di casa anziani che possono aver bisogno di aiuto soprattutto se vivono soli e in caso di necessità rivolgersi agli operatori dell'emergenza (118, 112, 113).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, arriva la “Casa dell’acqua”, distributore gratuito per famiglie in difficoltà. Tiravanti. Verde Pubblico. Calore

FrosinoneToday è in caricamento