Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Green

Frosinone, il Ministro della Sanità Lorenzin visita la Ciociaria e trova il pronto soccorso pieno di malati sulle barelle (guarda le foto)

È un vero pianto l’ospedale di Frosinone che ha accolto il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin con il Pronto Soccorso pieno di barelle  e di sedie con malati provenienti da tutta la provincia.

È un vero pianto l'ospedale di Frosinone che ha accolto il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin con il Pronto Soccorso pieno di barelle e di sedie con malati provenienti da tutta la provincia.

Accompagnata dal Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani e dal direttore Generale Mauro Vicano, il Ministro è arrivata puntualmente tra la gente che ha salutato riprendendo anche una signora che stava fumando con il mano il cartello dei diritti alla salute. All'interno del Pronto soccorso è stata accolta da decine di malati posti lungo i corridoi prima di arrivare ai reparti di ematologia ed avere l'incontro con i rappresentanti istituzionali e diversi sindaci della Provincia di Frosinone.

Qui è stato il dott. Mauro Vicano che ha elencato le carenze di personale Medico e posti letto per Acuti: " Secondo il DCA n. 17/2010 ed in base agli indici previsti (3 pp.11. per 1000 abitanti) la ASL di Frosinone, con una popolazione che sfiora i 500000 abitanti, dovrebbe avere n. 1500 posti letto. Il DCA 80/2010 ha previsto n. 1015 posti letto per acuti. Mancano quindi 485 pp.11. A questi vanno aggiunti 85 pp.11. assegnati ma non attivati per mancanza di personale. La carenza complessiva è, quindi, di 570 pp.11.

DIRIGENTI MEDICI

Al 31/12/2010 risultavano in organico n. 701 Dirigenti Medici. Alla data odierna risultano in servizio n. 627 Dirigenti Medici: la ASL di Frosinone, negli ultimi tre anni, ha perso in totale n. 74 Dirigenti Medici.

PRESTAZIONI-ACCESSI NEI PRONTO SOCCORSO

I quattro Pronto Soccorso attivi nella ASL di Frosinone sono complessivamente esposti a oltre 150.000 accessi annui (suddivisi come da tabella allegata). Per queste prestazioni sarebbero necessari n. 73 Dirigenti Medici. Ne sono presenti invece soltanto n. 50. La carenza complessiva è, quindi, di 23 Dirigenti Medici. (nei numeri indicati in tabella per singolo P.S.).

DOTAZIONE ORGANICA ASL FROSINONE

Nel 2010 la dotazione organica dell'Azienda USL di Frosinone era di n. 4073 dipendenti. Tale rotazione si è progressivamente ridotta fino ad attestarsi, al 31/12/2013, a n. 3691 dipendenti totali con una ingente perdita di 382 unità di personale (di tutte le categorie) di cui ben n. 74 sono Dirigenti Medici". Invece i Sindacati che sono stati visti prima dell'incontro con i rappresentanti delle associazioni ed hanno evidenziato che : Nella Provincia di Frosinone mancano 574 posti letto e riportare alla media nazionale il rapporto posti Letto/mille abitanti, che attualmente è ben al di sotto, è un obbligo per consentire di decongestionare i pronto soccorso di Frosinone. Sora e Cassino.

CHIEDONO:

? Lo Sblocco del tourn-over per le reali necessità organizzative della ASL di Frosinone, basti pensare che negli ultimi 3 anni sono andati in pensione 115 Medici e oltre 1000 dipendenti fra personale paramedico ed amministrativo che a tutt'oggi non sono stati sostituiti.

? La Stabilizzazione dei precari, circa 300, indispensabili al mantenimento minimo del L.E.A.

? L'Assunzione dei Medici per azzerare il costoso ricorso di acquisto di prestazioni aggiuntive che raddoppia la spesa con evidente sperperò ài denaro pubblico; --

? La Programmazione di un piano assunzionale che permetta di tamponare le gravi carenze di personale, rilanciando la piena attività della Struttura Sanitaria Pubblica, riportando alla normalità i carichi di lavoro dei dipendenti e impedendo il ricorso aIl'esternaIizzazionì. Cgil Cisl e Uil le categorie delle Funzione Pubblica di FP CGIL, CISL FP e UIL FPL e dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil, sono in stato di agitazione dal 17 dicembre u.s., per sostenere una vertenza di tutela della salute dei cittadini dei Lazio e del diritto di essere curati in modo adeguato in tutte le strutture del territorio; dell'altra il diritto di rivendicare pian organizzativi funzionali per restituire dignità nel lavoro ai tant Professionisti della Sanità che stanno assolvendo serviz necessari alla- cittadinanza, di competenza delle istituzioni.

È stato il Sindaco, Nicola Ottiaviani insieme alla associazioni presiedute da Maddalena Murchio e Rocco Pantanella a sollevare con forza il problema del centro trasfusionale che la Regione Lazio vorrebbe trasferire a Tor Vergata, perché è un centro di eccellenza. Ha portato il saluto anche il presidente dell'Ordine dei Medici Ciociari Dott. Cristofori. Il Ministro non ha eluso le pressanti richieste ricordando però che i fondi questa volta non sono stati tagliati, anzi ha "ottenuto oltre un miliardo in più dal Consiglio dei Ministri, però ha invitato il Direttore Generale, I dirigenti degli ospedali ad essere molto più professionali ed a cercare tra le spese di ogni Asl il risparmio per far fronte alle carenze, perché si deve lavorare moltissimo sulla qualità della salute. Il personale deve essere distribuito meglio e soprattutto si devono curare a casa i pazienti per sgravare moltissimo la spesa sanitaria, il cui risparmio può essere investito per l'eccellenza funzionale degli ospedali". Il Ministro Lorenzin, ha poi dato comunicazione che ci sarà la massima trasparenza anche con l'arrivo di un portale unico. Si devono applicare meglio le leggi esistenti, non ne occorrono altre.

A riceve il ministro, anche gli allievi infermieri i quali ci hanno riferito che nel Lazio ve ne sono circa 3.000 che stanno facendo i corsi, per soli 300 posti. Come al solito, ormai è una routin, non sono mancati strilli, cartelli e appelli in tutte le direzioni.

Giancarlo Flavi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, il Ministro della Sanità Lorenzin visita la Ciociaria e trova il pronto soccorso pieno di malati sulle barelle (guarda le foto)

FrosinoneToday è in caricamento