Cassino, Panaccione passa in rassegna le accuse dell'ex sindaco Petrarcone

Un lungo elenco di opere e questioni rimaste in sospeso che secondo il consigliere di maggioranza sono eredità della vecchia amministrazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

"Petrarcone quando era Sindaco di Cassino diceva che andava tutto bene, dimostrando a noi tutti che viveva in un’altra dimensione, in un'altra città. Oggi coerente come ieri, -  tuona l'assessore Angelo Panaccione - continua a vivere in un’altra città, quando dice che va tutto male. Il tono e il significato della sua comunicazione somigliano molto a quello della lettera del figlio di Eduardo De Filippo in "Natale a Casa Cupiello". Ha il coraggio di imputare all’Amministrazione D’Alessandro la chiusura dell’Historiale, della Rocca Janula, del Forum della Ricerca. La verità invece è un'altra".

Acea

"La sentenza del Tar di Latina di qualche giorno fa evidenzia il fatto che per mandare via il gestore idrico dovevano essere poste le dovute azione negli anni antecedenti il 2015. Perchè le inadempienze fino a quel momento erano innumerevoli come sostiene il tribunale amministrativo. Dov'era quindi l'allora Sindaco Petrarcone? La consegna degli impianti ad ACEA avvenuta quest'anno è una logica conseguenza degli scellerati comportamenti dell'ex sindaco e di tutte le azioni che non ha messo in campo per tutelare lacquedotto comunale. In primis  L'atto di non presentarsi davanti ai giudici nei tempi e nei modi richiesti. Ma questo stiamo notando che era una prassi convenzionale alla passata amministrazione. Infatti stiamo riconoscendo debiti fuori bilancio dovuti anche alle mancate costituzione in giudizio della passata legislatura!.

Forum della ricerca

Un patrimonio della città rimasto per anni un costo a carico dei cittadini, mai reso fruibile ai giovani imprenditori della città, mai utilizzato come incubatore di idee. L’Amministrazione D’Alessandro ha approvato in giunta una delibera nella quale si dà indirizzo all’area tecnica del Comune di valorizzare l’immobile Forum della Ricerca, riducendo i costi e concedendo i locali alle attività di ricerca e sviluppo del territorio a fronte di un canone di locazione

Historiale

Per anni chiuso. L’inerzia della passata amministrazione ha consentito di tenere inattivo un luogo unico in Italia. L’Amministrazione D’Alessandro, solo dopo aver avuto la consegna della struttura da parte del gestore, ha approvato in giunta una delibera di indirizzo per valorizzare l’immobile. Ridurre i costi a carico dei cittadini. Riaprire un centro della memoria storica del nostro territorio. 

Rocca Janula

È stata riaperta pochi mesi prima del voto amministrativo 2016. Una apertura elettorale, priva di autorizzazioni e certificati di sicurezza. L’Amministrazione D’Alessandro, nel 2018 metterà a servizio della città la Rocca Janula, con tutte le autorizzazioni necessarie per la fruizione, utilizzo e accesso. 

Teatro Manzoni

Petrarcone ha appaltato nel 2015 lavori di rifacimento del tetto per oltre 250 mila euro. Dopo un anno, nella sala del teatro piove più di prima. Di chi è la responsabilità? Come sono stati fatti i lavori? Soldi pubblici spesi senza alcun controllo. L’Amministrazione D’Alessandro ha preso un impegno: Cassino ha il suo luogo dove fare cultura. Metteremo a posto noi le inadempienze e inefficienze del passato. Cassino continuerà ad essere farò di cultura. 

Skatepark

Inaugurato ad una settimana dal voto amministrativo del 2016, senza collaudo e incompleto. Chi genitore manderebbe il proprio figlio a giocare sotto un cavalcavia, su una pista non collaudata e non terminata? Noi, da padri di famiglia, non siamo così scellerati. I giovani di Cassino, avranno un nuovo luogo dove sorgerà uno Skate park, una zona Wi-Fi, un luogo dove stare in sicurezza. 

Villa Comunale

Anni di abbandono. Petrarcone aveva pensato di realizzarci una colata di cemento per la funivia. Noi invece quel progetto lo abbiamo bocciato nell’intersse della collettività. Salvaguardando il verde, il grande patrimonio verde che abbiamo al centro della nostra città,come Amministrazione D’Alessandro, abbiamo presentato il progetto di valorizzazione della villa comunale affidandone la gestione a privati. Maggiori servizi sorgeranno nel parco, un luogo di ristorazione, una pinacoteca, e un luogo dove promuovere la cultura della nostra città. 

Sociale

Viene da sorridere agli attacchi di Petrarcone. Noi avevamo promesso in campagna elettorale un fondo destinato alle famiglie di Cassino. E questo abbiamo fatto. Il Fondo Sosteniamo, è comparso in bilancio. In questo 2017 con ben 97 mila euro, ha dato aiuto ad oltre 200 famiglie di Cassino. 11 progetti nel sociale presentati in 17 mesi. 382 mila euro di finanziamenti statali e regionali ricevuti. 5 opportunità di lavoro finanziate per un anno per disoccupati della nostra città. 

Arredo urbano

Abbiamo riconsegnato alla città alcune aree verdi che erano cadute negli ultimi anni nell'abbandono più assoluto. Attraverso l'azione dei privati tramite il progetto "Adotta un giardino" Piazza XV febbraio che sarà oggetto presto di un nuovo intervento, Piazza De Gasperi, Piazza Enrico Toti e altre zone della città sono tornate ad essere fruibili ma soprattutto belle.   

Ambiente

Con il progetto Capoclasse Energetico, l’abbassamento di 2 gradi gli impianti di riscaldamento degli edifici gestiti dal comune, Cassino ha fatto registrate qualche giorno fa il minor numero di giornate di sforamento delle PM10 degli ultimi 10 anni. 

Verde

Grazie alla collaborazione con altri enti e sodalizi locali, l’Amministrazioen D’Alessandro ha ricevuto oltre 100 esemplari di alberi utili alla lotta contro le polveri sottili a testimonianza che la lotta all’inquinamento è una priorità.    

Cassino Reload

Progetto ambizioso che cambierà volto alla città. Siamo partiti con la rotatoria Via di Biasi/ Viale Bonomi nei pressi della clinica San Raffaele, su cui abbiamo festeggiato l'apertura del primo cantiere della nostra amministrazione, il restyling di Piazza XV Febbraio e il processo di riqualificazione della Villa comunale. Vogliamo rendere Cassino una città accogliente. 

Ecco, perché, Petrarcone è coerente con il passato. Assente prima. Assente ora.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento