Venerdì, 30 Luglio 2021
Elezioni

Alatri, il dentro e fuori dalle liste del consigliere Maurizio Maggi

Il consigliere alatrense racconta la vicenda paradossale della sua quasi candidatura in attesa di un cambio di rotta

Il consigliere comunale Maurizio Maggi firma la candidatura per le regionali ed alcuni esponenti del Partito Democratico la fanno annullare, per questo Maggi intende portare a conoscenza quanto accaduto nell’ultimo periodo ed afferma: ”nel mese di dicembre mi è stata chiesta la disponibilità a candidarmi in una delle liste civiche del Presidente Zingaretti, il 10 di gennaio la mia candidatura veniva data per certa, ma da quel momento i miei interlocutori hanno ricevuto forti pressioni da parte di alcuni esponenti provinciali del Partito Democratico affinché ciò non avvenisse.

Da Gennaio l’accettazione della firma

Il 26 di gennaio tutto questo sembrava superato, alle ore 11,30 vengo accompagnato a Roma via Cristoforo Colombo negli uffici elettorali di Nicola Zingaretti e alle ore 12.40, davanti al funzionario, firmo l’accettazione della mia candidatura con la lista civica “Centro Solidale per Zingaretti”, dopo circa 30 minuti arriva una telefonata da parte di un onorevole del Partito Democratico di Roma e chiede al mio accompagnatore e agli addetti all’ufficio l’immediata revoca della mia candidatura.

Situazione paradossale

Ritenendo la situazione paradossale e vergognosa, ma soprattutto sicuramente all’insaputa del Presidente Zingaretti, ci siamo attivati immediatamente per portare alla sua attenzione quello che stava accadendo e quello che era accaduto. Infatti so per certo che nelle ultime ore il Presidente Zingaretti è venuto a conoscenza della grave interferenza, per questo spero vivamente che intervenga in modo autorevole dando seguito a quanto da me sottoscritto, nel pieno rispetto di tantissimi cittadini ed amministratori che hanno già manifestato il massimo sostegno alla mia candidatura” .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri, il dentro e fuori dalle liste del consigliere Maurizio Maggi

FrosinoneToday è in caricamento