Coronavirus

Coronavirus Ciociaria e Lazio: il bollettino del 10 settembre. Si attende ok per terza dose a immunodepressi

In provincia di Frosinone una vittima dopo 9 giorni di tregua: una 82enne del Capoluogo. In 13 Comuni 23 neo positivi, 26 i guariti. Aumentano i ricoverati: 21 (+3). Regione: 2 decessi, 346 nuovi casi, 417 negativizzati e 457 ospedalizzati

In provincia di Frosinone, stando al bollettino Covid diramato dalla Asl oggi venerdì 10 settembre 2021 in relazione alle ultime 24 ore, si registrano un decesso (al contrario di ieri, nono giorno consecutivo senza vittime), 23 nuovi casi positivi (+5) e 26 guariti (+8) a fronte di 399 tamponi effettuati (-2). Aumentano ancora i ricoverati: 21 (+3). 

La vittima odierna del Coronavirus è una 82enne residente nel Capoluogo, a cui è tra l'altro associato il maggior numero di neo contagiati: 4. A seguire, per un totale di 13 Comuni, Ceccano (3), Anagni (2), Arce (2), Ceprano (2), Monte San Giovanni Campano (2), Roccasecca (2), Casalvieri, Cassino, Castrocielo, Patrica, Pontecorvo e San Giovanni Incarico. 

In tutto il Lazio, su 10.192 tamponi molecolari e 12.219 tamponi antigenici per un totale di 22.411 tamponi, si registrano 346 nuovi casi positivi (+36): -84 casi rispetto a venerdì 3 settembre. Sono 2 i decessi (-5), 457 i ricoverati (-6), 57 le terapie intensive (-1) e 417 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 1,5%. Stabile la pressione sulla rete ospedaliera. Calano i decessi i ricoveri e le terapie intensive.

"In attesa della circolare del Ministero della Salute e del consenso informato per avviare la terza dose a immunodepressi e trapiantati - fa sapere l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato - Prosegue la campagna vaccinale: superato l’80% di immunizzazione della popolazione over 12, prossimo obiettivo 85%".

+++ Articolo in fase di aggiornamento +++

Emergenza Coronavirus - Aggiornamento Asl Frosinone 10 settembre 2021-2

La situazione nel resto del Lazio

I casi a Roma città sono a quota 130. Nella Asl Roma 1 45 nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 0 decessi. Nella Asl Roma 2 72 nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 0 decessi. Nella Asl Roma 3 13 nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 0 decessi.

Nella Asl Roma 4 32 nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 0 decessi. Nella Asl Roma 5 60 nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 0 decessi. Nella Asl Roma 6 32 nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 0 decessi.

Nelle province si registrano 92 nuovi casi, tra cui i 23 della Asl di Frosinone, e 2 decessi, di cui uno in Ciociaria. Nella  Asl di Latina si registrano 36 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 0 decessi. Nella Asl di Rieti si registrano 12 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra 1 decesso. Nella Asl di Viterbo si registrano 21 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 0 decessi”.

Contagio dopo la prima dose di vaccino: cosa fare

L'Unità di crisi della Regione Lazio pubblicizza la circolare emanata ieri dalla Direzione generale della Prevenzione sanitaria del Ministero della salute per fare chiarezza su coloro che hanno contratto il Covid dopo la somministrazione della prima dose di vaccino. "Come avevamo richiesto - comunica - si stabilisce che chi ha avuto l'infezione entro il 14esimo giorno dalla somministrazione della prima dose di vaccino deve ricevere, il prima possibile, anche la seconda dose".

"Per chi invece ha contratto l'infezione oltre il 14esimo giorno dalla somministrazione della prima dose, la schedula vaccinale si intende completata, in quanto l'infezione stessa è da considerarsi equivalente alla somministrazione della seconda dose. Pertanto in questi casi è previsto il rilascio del green pass. Questa Circolare viene incontro a situazioni che riguardano diverse migliaia di cittadini che erano rimasti nel limbo per un vulnus di indicazioni. La Circolare è stata immediatamente diramata a tutte le strutture del Servizio Sanitario Regionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Ciociaria e Lazio: il bollettino del 10 settembre. Si attende ok per terza dose a immunodepressi

FrosinoneToday è in caricamento