Scuola, Ottaviani: "senza banchi non si comincia"

Il sindaco di Frosinone annuncia che giovedì sarà l'ultimo giorno per l'arrivo dei banchi monoposto. In caso contrario si deciderà per posticipare l'apertura al 24 cosi come avvenuto ad Anagni

“Allo stato attuale, non abbiamo ancora la certezza che il Ministero e la Protezione civile nazionale riescano a consegnare i banchi monoposto entro il prossimo fine settimana – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – e, a questo punto, non è possibile continuare a lasciare nell’incertezza le famiglie, gli insegnanti e gli stessi alunni, sul da farsi.

Le linee guida del Comitato Tecnico Scientifico prevedono che, in caso di mancata fornitura, nei tempi preventivati, dei banchi monoposto, si possano utilizzare ancora i vecchi, con le mascherine per tutta la durata delle cinque ore di lezione, ma costringere gli alunni delle elementari e delle medie inferiori ad una scarsa ossigenazione, peraltro, con temperature ancora estive, attorno ai 30 gradi, è assolutamente sconsigliabile, sotto il profilo del corretto equilibrio psico-fisico. Attenderemo, pertanto, fino a giovedì l’eventuale fornitura dei banchi da parte delle autorità centrali, dopo di che disporremo, in caso contrario, il rinvio dell’apertura per evidenti motivi di tutela della salute e di carattere igienico-sanitario".

La decisione del sindaco di Anagni

Questa la dichiarazione del Sindaco Daniele Natalia: "Unitamente al consigliere subdelegato alla Pubblica Istruzione Riccardo Ambrosetti, al responsabile del Servizio dott.ssa Natalina Pofi ed ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di pertinenza comunale, ho deciso di emanare una Ordinanza per posticipare al 24 settembre l'apertura delle scuole comunali.

Gli Uffici preposti stanno preparando l'Ordinanza.

Abbiamo preso questa decisione poiché, oggettivamente, non avrebbe avuto senso dare il via alle attività didattiche per pochi giorni, per poi interromperle a causa del Referendum del 20-21 settembre. Le operazioni elettorali avrebbero infatti costretto l'Amministrazione Comunale ad effettuare ben tre cicli di sanificazione di tutti gli Istituti scolastici di sua pertinenza con un evidente spreco di risorse pubbliche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Posticipare invece al 24 l'apertura delle scuole non solo consentirà al Comune di risparmiare importanti risorse ma anche di approntare al meglio, sotto il profilo della sicurezza di alunni, docenti e personale non docente, i locali scolastici cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento