Scuola

Caos scuola, troppe persone rimaste senza occupazione: interviene la Cisl

Mancano pochi giorni all’inizio della scuola in Provincia di Frosinone e c’è ancora parecchio caos legato ai posti di lavoro

Mancano davvero pochi giorni all’inizio della scuola in Provincia di Frosinone e c’è ancora parecchio caos legato ai posti di lavoro.

Tanti lavoratori, tra docenti e personale scolastico, non sono stati riconfermati nell’ambito delle assegnazioni stagionali. La colpa, a quanto pare, è ricaduta su un algoritmo deciso dal Ministero. La Cisl Scuola di Frosinone, in merito, è intervenuta per difendere le persone rimaste senza posto di lavoro

“La procedura informatica ha generato una serie di errori (Algoritmo) – afferma Carlo Ferrazzoli segretario Cisl Scuola -  con docenti precari che hanno avuto un incarico senza lavoro. Le procedure è stata riproposta ben due volte ma permangono gli errori”.

“Ci sono persone che al 1 settembre   - continua Ferrazzoli – che hanno sempre preso un incarico, ce ne sono altre che sono molto dietro nella graduatoria e hanno adesso preso l’incarico a discapito di altri più avanti, cosa che non poteva assolutamente succedere per i punti e la valutazione che loro hanno all’interno delle graduatorie. È una situazione molto grave e che va corretta”.

È previsto nel corso dei prossimi giorni la convocazione dei sindacati presso l’Atp di Frosinone in merito alle graduatorie per contratti a tempo indeterminato. Prima di procedere per vie legali – spiega la Cisl -  è necessario considerare primariamente le soluzioni che verranno prospettate in provveditorato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos scuola, troppe persone rimaste senza occupazione: interviene la Cisl

FrosinoneToday è in caricamento