rotate-mobile
social

Notte di San Lorenzo: dove e quando ammirare le stelle cadenti in Ciociaria

Ecco dei luoghi di grande fascino dove vedere lo spettacolo in cielo

Un appuntamento speciale, che si ripete ogni anno e che, storicamente, è legato alla tradizione del martirio di San Lorenzo, celebrato proprio il decimo giorno di agosto. Quelle che per tutti sono "stelle cadenti", in realtà sono detriti della cometa Swift-Tuttle, scoperta nel 1862 e il cui ultimo passaggio risale al 1992. Cosa accade concretamente in questo periodo dell'anno? La terra, girando intorno al sole, incrocia l'orbita della cometa sopra citata, immergendosi in uno sciame di Perseidi. Le "stelle cadenti" non sono altro che meteore dunque. Ecco dove vederle a Frosinone e provincia.

Campocatino

Per l'11 agosto, alle ore 22, è prevista una relazione di Massimiliano Floridi su “Lo scandalo del cannocchiale del principe” riguardante il quadro “Endimione” del Guercino, esposto presso la Galleria Doria Pamphilj in Roma. A seguire una breve introduzione per illustrare il fenomeno delle Perseidi a cura dello staff dell'OACC e, dalle 23 circa inizieranno le osservazioni ad occhio nudo e con i telescopi del cielo estivo e dei principali deep sky stagionali.

Ma l'evento clou di quest'anno, previsto per la serata di sabato 12 agosto, sarà il concerto “POLVERE DI STELLE”, per pianoforte e voce, eseguito dal Maestro Luigi Mastracci e dal soprano Alessandra Diana.

Con inizio alle ore 22, dopo lo spegnimento di tutte le luci, verranno proposti 16 brani, suddivisi in due parti, tutti inerenti il cielo stellato e di diversi generi (dalla musica classica a quella leggera, dalle colonne sonore alla lirica, dal pop rock allo swing ed al jazz. Sarà certamente emozionante ascoltare musica di buona qualità sotto la maestosità della volta celeste che solo l'alta montagna può assicurare. Anche per questa serata, dopo il concerto i telescopi messi a disposizione dall'Osservatorio di Campo Catino mostreranno le bellezze dell'Universo e, durante tutta la serata, sarà possibile ammirare lo spettacolo delle stelle cadenti.

L'evento, di particolare rilevanza, finanziato dalla Regione Lazio, è patrocinato, dalla Provincia di Frosinone, dal Comune e la Pro-Loco di Guarcino nonchè dall'UAI, che hanno anche collaborato alla sua realizzazione.

Non è prevista alcuna prenotazione e la partecipazione è a titolo gratuito anche se si raccomanda la puntualità per esigenze organizzative.

Vico nel Lazio

Domani, 10 agosto, appuntamento con “Aspettando le stelle di San Lorenzo”, presso la Madonna del Campo a Vico nel Lazio.

Una serata immersi nella natura per ammirare il cielo stellato nella notte di San Lorenzo, la notte più magica dell'anno,  aspettando le stelle cadenti, portando con sé un plaid o una felpa , senza dimenticare una torcia. Area food e bibite aperta dalle ore 19.

Il punto più bello in Italia

Rifugio Averau (BL) – Spettacolare Rifugio a ben 2400 metri di quota, è una delle migliori destinazioni nazionali dove poter osservare le stelle e la Via Lattea. Situato a pochi chilometri da Passo Falzarego e da Cortina d'Ampezzo. Qui le stelle sono tante che è impensabile solo l'idea di iniziare a contarle.

Stelle cadenti: quando si vede

E' uno dei momenti più romantici dell'anno, ovvero quello delle notti estive in cui è possibile ammirare le stelle cadenti. Le Perseidi - questo il vero nome tradizionale delle stelle cadenti estive - si possono considerare quest'anno nella massima visibilità tra l'11 e il 24 agosto.

A CHE ORA -  È possibile ammirarle dalle 22 alle 4 del mattino, l'orario migliore è dopo mezzanotte.

La "pioggia di stelle", una volta identificata solo nella notte ampio di San Lorenzo, ovvero il 10 agosto, si verifica in realtà in un periodo più e non sempre coincidente con quella data, anzi, negli anni le migliori giornate per osservare il fenomeno si sono spostate in avanti.

Cosa sono le Perseidi

Le Perseidi sono uno sciame meteorico che la Terra attraversa normalmente nel mese di agosto. Il nome deriva dal punto prospettiva da cui sembrano provenire dalla prospettiva terrestre, appena al di sopra della costellazione di Perseo: la pioggia di meteoriti si verifica ogni anno, ma il giorno non è sempre lo stesso, anche se viene spesso accomunata al 10, girono di San Lorenzo.

Chi era San Lorenzo

San Lorenzo, vissuto nel III secolo dopo Cristo a Roma, è soprattutto noto per la sua morte: perseguitato in quanto cristiano, venne barbaramente ucciso, e le stelle cadenti sono chiamate anche “Lacrime di San Lorenzo” proprio per ricordare la sua sofferenza. Secondo la leggenda continua, se ci si sofferma a guardare le sue “lacrime” condividendo il suo dolore, i desideri vengono esauriti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di San Lorenzo: dove e quando ammirare le stelle cadenti in Ciociaria

FrosinoneToday è in caricamento