rotate-mobile
Calcio

Coppa Italia Promozione, Ceccano-Lariano 5-6 dcr

Il Ceccano di mister Carlini paga ancora lo scotto dei calci di rigore agli ottavi di finale di Coppa Italia

Il Ceccano di mister Carlini, dopo l’eliminazione della scorsa stagione, paga ancora lo scotto dei calci di rigore agli ottavi di finale di Coppa Italia, nonostante il 2-1 nei tempi regolamentari. 
Rossoblù subito sotto al 6’ minuto di gioco. Batti e ribatti in area, con la palla che schizza sulla traversa e arriva sui piedi di Belli che segna il più facile dei gol. 
Il Ceccano non demorde e prova subito a reagire, ma il gioco risulta essere spezzettato dai tanti fischi dell’arbitro Pace. Direttore di gara che scatena le ire del Popolla quando, al 20’, non fischia un clamoroso rigore ai padroni di casa. Ronchetti tocca evidentemente il pallone con la mano in area, ma per il fischietto formiano è punizione in favore del Lariano. 
Gara che inevitabilmente si innervosisce, causando numerose perdite di tempo nella prima frazione di gioco. Il Ceccano può pareggiare al 41’. Grande conclusione di Simone che trova attentissimo Zazzaro, che con un grande intervento devia in calcio d’angolo sventando la minaccia. Nella ripresa il Ceccano, spinto da un grande pubblico presente al Popolla, attacca a testa bassa, ma la sfortuna non premia i rossoblù. 
Al 70’ la palla arriva sul mancino di Carlini, che stringe il campo e calcia, ma Zazzaro respinge. Sulla palla si avventa un prontissimo Liburdi che realizza e fa esplodere la curva nord. 
I ragazzi di Carlini provano a non mollare la presa, ma ancora una volta è l’arbitro Pace a rendersi protagonista di una condotta non proprio all’inglese, con continui fischi per contatti non fallosi e continue e reiterate perdite di tempo. Ma il Ceccano non muore mai e in pieno recupero arriva il gol che poteva valere molto per i rossoblù. Bignani raccoglie al limite dell’area e con il sinistro trova il gol sotto l’incrocio sul secondo palo. Il Popolla diventa una bolgia per gli ultimi scampoli di gara, ma la vittoria per 2-1 non basta e si va ai calci di rigore. 
Lotteria dagli 11 metri ancora fatale per il Ceccano, che vede svanire il sogno di raggiungere i quarti di finale con gli errori di Carlini e Pompili, permettendo a Mister Centra e ai suoi ragazzi di passare il turno. 

Il tabellino:

Coppa Italia Promozione
Gara di ritorno degli Ottavi di Finale
Ceccano Calcio 1920 - Atletico Lariano 5-6 d.c.r.

Ceccano: Micheli, Bignani, Rotondi (53’ Lanni), Celenza, Bucciarelli, Cestra (67’ Seppani), Carlini, Franzellitti (87’ Aversa), Pompili, Simone (80’ Cicciarelli), Liburdi. 
A disposizione: Pietropaoli, Persichilli Manuel, Persichilli Samuele, Riccardi, Staccone, Oresti. 
Allenatore: Mirco Carlini

Lariano: Zazzaro, Del Ferraro, Castellano, Belli (90’ Scifoni), Ronchetti, Botticelli, Mastrella Riccardo (82’ Della Valle), Cianfanelli (69’ Rossi), Cerroni (69’ Pansera), Mastrella Francesco, Felici. 
A disposizione: Proietti, Russo, Moresco, Orlani, Mastrella Gabriele. 
Allenatore: Fabrizio Centra

Arbitro: Luca Pace di Formia
Assistenti: Flavio Moschetta (Formia), Francesco Spinosa (Formia)

Ammoniti: Cestra, Seppani, Simone, Liburdi (Ceccano), Castellano, Felici (Lariano)

Marcatori: 6’ Belli (Lariano), 70’ Liburdi (Ceccano), 92’ Bignani (Ceccano)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia Promozione, Ceccano-Lariano 5-6 dcr

FrosinoneToday è in caricamento