menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forte Colleferro, ultimo ostacolo superato: trionfo biancazzurro! e’ C2!

Ultimo ostacolo, nelle speranze dei colleferrini, la gara interna con lo Sporting Palestrina. Situazione di classifica intrigantissima, in un match dove il pareggio condannerebbe entrambe le formazioni.

Ultimo ostacolo, nelle speranze dei colleferrini, la gara interna con lo Sporting Palestrina. Situazione di classifica intrigantissima, in un match dove il pareggio condannerebbe entrambe le formazioni.

Sei punti a due giornate dal termine separano Forte e Palestrina, con il Virtus Aniene, distanziato di quattro lunghezze dalla prima posizione, pronto ad approfittare di un eventuale passo falso dei padroni di casa. Per la Forte Colleferro cadere significherebbe giocarsi tutto negli ultimi 60' di campionato nella insidiosissima trasferta contro l'Università di Tor Vergata. Obbligatorio vincere, quindi, per gli uomini di Paolo Forte, ma altrettanto indispensabile per i prenestini fare bottino pieno, per tenere vive le residue speranze di giocarsi la testa del campionato. Partita vera, quindi, con un unico obiettivo per entrambe, la vittoria.

PRIMO TEMPO. Starting Five come da copione per la Forte, con protagonisti al fischio iniziale Tantari, Forte, Hamazawa, Navarra e Graziani. Squadre che si studiano nella fase iniziale, con il Palestrina che si affida alla regia del sempreverde Genovesi. Il numero 10 degli ospiti prende in mano la squadra e detta tempi e giocate per tutto l'arco dell'incontro sino al momento del cartellino rosso con il quale il signor Di Girolamo di Frosinone lo manda anzitempo sotto la doccia ad una manciata di minuti dal termine del match. Ma, torniamo al primo tempo. Schieramenti tattici che si delineano sin dalle prime battute. La Forte, com'è ovvio, a fare la partita, con il suo palleggio insistito e avvolgente e lo Sporting ad attendere nella propria metà campo a creare densità e pronto a pungere in contropiede. Le occasioni si sprecano da entrambe le parti, a dimostrazione che il Palestrina non intende fare regali a nessuno e che, al pari dei padroni di casa, vuole assolutamente tentare il colpaccio al Palaromboli. Minuti che scorrono, tentativi da tutte e due le parti, ma risultato che rimane inchiodato sullo zero a zero, sino a quando Fabio "bomberino" Navarra non sale in cattedra. Il Pivot di Forte è in splendida condizione. L'addio di Nica gli ha messo sulle spalle la responsabilità di essere uno dei punti di forza della squadra e Fabio non scappa. Paolo Forte gli da fiducia e il piccolo pivot, tutto grinta e energia, non lo delude. Manca poco alla fine della prima frazione ed è proprio lui, "Bomberino", che sblocca il risultato portando in vantaggio la Forte. Uno a zero per i colleferrini e biancazzurri che vanno nello spogliatoio con la classifica provvisoria che li vede già in C2.

SECONDO TEMPO. Palla al centro e ancora lui, the man of the match, Fabio Navarra, sferra il colpo del k.o. Il pivot si libera della marcatura, riceve palla sulla sinistra e trafigge, con un fendente chirurgico il portiere avversario in uscita disperata. Palaromboli in visibilio e Forte Collefero con un piede nella serie superiore. C'è però ancora tutto un tempo da giocare, con il Palestrina che si riversa in avanti, cercando di riaprire una gara che, al momento, appare compromessa. La partita si indurisce e ci scappa anche qualche intervento da dimenticare, ma la posta in gioco è troppo alta per andare troppo per il sottile. La Forte ormai ci crede e, oltre alla tecnica, esce il cuore e la grinta. Ne viene fuori la partita più avvincente fin qui vista tra le mura amiche. Tantari alza un muro invalicabile davanti alla propria porta, chiudendo tutti gli spazi e opponendosi da campione a tutti i tentativi degli ospiti. La squadra comincia ad assaporare il trionfo finale e le energie si decuplicano. Difende, attacca gli spazi e gli avversari, corre, suda, tira, senza mollare di un centimetro. Le occasioni fioccano, ma i vari Hamazawa, Forte, Tetti, Mosti, lo stesso Navarra e Mario Graziani, non trovano la lucidità e la precisione per sfruttare le palle gol che capitano sui loro piedi e battere ancora l'estremo difensore ospite. Finale movimentato, con Capitan Stefano Forte, esausto, colto dai crampi e costretto ad abbandonare il terreno di gioco e con il cartellino rosso comminato, a dire il vero abbastanza severamente, al capitano del Palestrina. Poi, il triplice fischio scaccia tutto e per la Forte solo abbracci, lacrime di felicità e ? la C2!

IL COMMENTO. Partita che rispecchia esattamente tutta la stagione dei lepini. Il "miracolo colleferrino" compiuto da Paolo Forte è sotto gli occhi di tutti. Al Palaromboli, secondo gli addetti ai lavori, si gioca, indipendentemente dai protagonisti in campo, il più bel futsal di tutta la Serie D ( e non solo ). Il segreto di Forte ha una sola parola d'ordine: il lavoro. Quattro sedute di allenamento settimanale e rifinitura pre gara, guidate in collaborazione con l'ottimo Alberto D'Ovidio, hanno messo benzina nelle gambe e schemi nelle teste di un ottimo e giovanissimo gruppo di atleti, che ha saputo sopperire, con l'impegno e la qualità del gioco, agli addii dei pezzi da novanta che hanno lasciato il gruppo nel corso della stagione. Giocatori giovanissimi, partiti per rubare minutaggio ai più quotati compagni, si sono presi sulle spalle pesi e responsabilità da veterani, trasformandosi in autentici protagonisti. Su tutti, l'esplosione di Jacopo Tantari e Fabio Navarra. Le conferme di giocatori ormai collaudati, come Stefano Forte e il gigante Ryohei Hamazawa, l'apporto spesso determinante del "vecchietto" Lorenzo Tetti, la crescita di "Ciccio" Graziani, i gol di Giorgio Mosti, la dinamicità del giovane funambolo Fabrizio Alteri, il fisico e la grinta di Stefano Felici, ma anche il contributo dei vari Ronzoni, Vena, Carapellotti, del rientrante Cristiano "Zikky" Archilletti e dell'ottimo secondo portiere Alfredo Parenti, hanno completato il mosaico dei "numeri uno". Numeri uno in classifica, numeri uno in Coppa Disciplina, numeri uno nel numero di reti segnate e in quello del minor numero di gol subiti, ma soprattutto, numeri uno nel gioco, nel fair play, nell'entusiasmo. La gara di oggi è la sintesi di tutto questo.

FORTE COLLEFERRO - SPORTING PALESTRINA 2 - 0

TRIONFO BIANCAZZURRO! E' C2!

FORTE COLLEFERRO: TANTARI, FEDELE , ARCHILLETTI, FORTE S., FELICI , MOSTI, HAMAZAWA, NAVARRA, ALTERI, GRAZIANI, MERLO, TETTI;

ALLENATORE: PAOLO FORTE

MARCATORI: NAVARRA (2)

Marco Giustinelli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento