menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frosinone - Paolo Sammarco, un esempio della confusione di questa stagione

I ciociari sono con più di un piede in Serie B. Le cause sono molteplici, ma quella principale è sicuramente la confusione creata nel mercato estivo

Il Frosinone perde l'ennesima partita in casa (nel girone di ritorno le ha perse tutte) e di fatto saluta virtualmente la Serie A già a fine marzo. La distanza dal quartultimo posto diventa abissale: 10 punti da recuperare in 9 giornate. Impresa quasi impossibile. Che solo l'amore per questi colori fa inserire il "quasi" prima dell'impossibile.

Ieri la sfortuna c'ha messo del suo, ma ancora una volta è stato sbagliato l'approccio

Ennesimo approccio sbagliato dai giallazzurri che nei primi 20 minuti, oltre a subire il gol poi risultato decisivo di Vicari, erano in confusione totale. Una squadra sulle gambe già prima di battere il calcio d'inizio, a dimostrazione che nel calcio prima che i piedi conta la testa. Dopo la rete ospite c'è stata una reazione e c'è da dire che il Frosinone ieri non meritava la sconfitta, ma il danno ormai era fatto e ben prima di Frosinone-Spal. Sì, perché una squadra in grado di salvarsi non stecca in questo modo gli approcci a due partite consecutive così importanti e soprattutto non fa solo 5 punti in casa senza mai vincere. Ieri la reazione si è vista dopo l'ingresso di Sammarco per un Viviani che forse ancora pensava di indossare la casacca spallina, visto le innumerevoli volte che, nell'arco di 30 minuti, ha consegnato palla agli avversari.

Paolo Sammarco, un esempio della confusione di questa stagione

La scossa, come detto, è stata data da Sammarco, proprio il calciatore messo fuori rosa al termine del calciomercato estivo per far spazio ad Hallfredsson e Crisetig. Paolo Sammarco, uno degli esempi per capire il perchè il Frosinone si trovi in questa situazione. La confusione dirigenziale durante il mercato estivo è stata ed è la principale causa di questa classifica deficitaria, inutile nasconderlo. Di fatto i famosi 16 acquisti non hanno portato nulla alla causa frusinate, fatta eccezione forse solo di Sportiello. Proprio il primo colpo messo a segno quest'estate che aveva fatto pensare a qualcosa di molto diverso da quello che si sta vivendo in questo momento. Ora serve un miracolo per mantenere la categoria. Ma la cosa più importante è che si impari da questi errori per non commetterli più in futuro, indipendentemente da come andrà a finire questa stagione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

  • Eventi

    Alatri, il Cristo nel Labirinto e le Mura Ciclopiche

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento