Moreno Longo: "Ardaiz, Campbell e Vloet non ci saranno contro l'Atalanta. Il vero Frosinone si vedrà dopo la sosta"

Il tecnico giallazzurro ammette: "L'Atalanta è l'avversario peggiore che ci potesse capire in questo momento"

Alla vigilia della gara che apre il campionato di Serie A del Frosinone, ha parlato in conferenza stampa mister Moreno Longo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci stiamo preparando con grande entusiasmo perché fare la Serie A è una grande opportunità. Approcceremo con grandissima umiltà a questo tipo di campionato perchè sappiamo a che tipo di difficoltà andremo incontro, ma dobbiamo crescere giorno dopo giorno e dimostrare di poter far parte anche noi di questa categoria. Calciomercato? Voti non si possono dare, possiamo ringraziare la società per gli enormi sforzi nel cercare di dare una compagine più competitiva possibile. Sappiamo che il lavoro da fare è tanto e sarà tanto, ma siamo fiduciosi. Crediamo nei giocatori che abbiamo disposizione, dobbiamo solo rimboccarci le maniche e far parlare il campo. Sui nuovi? Ardaiz e Campbell non saranno a disposizione per questione di transfer mentre Vloet è ai box per un infortunio. Tra un mese circa sarà recuperato a pieno regime. Cassata e Pinamonti sono a disposizione ma avranno bisogno di qualche giorno. Gli altri sono pronti. Quando vedremo il vero Frosinone? Mi auguro il prima possibile, spero già dopo la sosta di settembre perché il gruppo avrà lavorato insieme già da 20 giorni. Prima di quella data dobbiamo comunque pensare di dover fare bene e calarci subito in questa realtà. Cercheremo di prendere punti con chiunque perché al termine del campionato un punto farà la differenza. Atalanta? Sul sorteggio non siamo stati fortunati perché è la peggiore che ci potesse capitare. Ha iniziato presto la preparazione e ha già giocato quattro gare internazionali. A parte il Bologna, con il quale sarà una sorta di scontro diretto, anche le altre gare di settembre sono con squadre di alta classifica. Come l'anno scorso però il calendario non si può cambiare dunque pensiamo a ciò che dipende da noi. Capitano? Resta Daniel Ciofani, in questo momento è infortunato ma ci darà il suo apporto con la sua presenza nello spogliatoio come accaduto anche l'anno scorso. La storia e il DNA di una squadra vanno rispettati e calciatori come Ciofani, Gori, Paganini e quant'altro sono importanti. Modulo? Restiamo con il 3-5-2, in fase difensiva diventa 5-3-2 ma è un discorso che vale per tutte le squadre che giocano con questo modulo. Non possiamo permetterci di difendere a tre quando subiamo un attacco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento