Unipomezia, settore giovanile: parola agli allenatori Le dichiarazioni di Cavalletto, Guitaldi e Delli Carri

Archiviata la prima giornata di campionato, facciamo il punto sui campionati del settore giovanile rossoblu. Juniores  Una sconfitta sfortunata. Si può riassumere soltanto in questo modo il risultato rimediato con lo Sporting Roma.

cavalletto-allentore-juniores-unipomezia-1

Archiviata la prima giornata di campionato, facciamo il punto sui campionati del settore giovanile rossoblu.

Juniores Una sconfitta sfortunata. Si può riassumere soltanto in questo modo il risultato rimediato con lo Sporting Roma.

Un ko che la squadra di Cavalletto vuole buttarsi subito alle spalle: “E’ mancata un po’ di cattiveria sotto porta, ma i miei ragazzi hanno giocato davvero bene - commenta Cavalletto - Abbiamo sempre condotto la gara, è mancato solo il gol. Poi, purtroppo, l’arbitro ha concesso un rigore piuttosto dubbio e i nostri avversari hanno trovato il vantaggio”. Insomma, il gioco c’è, adesso serve soltanto un pizzico di fortuna in più. Cominciando da domenica, giornata in cui l’Unipomezia affronterà la Vivace Grottaferrata: “Il nostro obiettivo è arrivare nella zona alta della classifica - conferma Cavalletto - Quindi andremo a Grottaferrata per fare la partita e portare a casa il risultato”.

Allievi Il risultato non ha sorriso, ma la prestazione dell’Unipomezia è stata di assoluto livello domenica scorsa: “Ai miei ragazzi non posso rimproverare nulla - commenta Guitaldi - Con il Pomezia abbiamo giocato veramente molto bene, gli episodi non ci hanno aiutato, ma io sono convinto di una cosa: il lavoro paga sempre. Quindi sono certo che i ragazzi reagiranno già dalla prossima gara, che vedrà l’Unipomezia affrontare la Virtus Divino Amore. Noi siamo sereni e consapevoli della nostra forza - continua Guitaldi - Ripeto, l’esperienza mi insegna che il lavoro paga sempre, quindi sono certo che domenica prossima faremo un ottima partita”.

Giovanissimi Sarà una stagione lunga e ricca di soddisfazioni per il gruppo di Delli Carri: “La difesa ormai è collaudata, dobbiamo migliorare un pizzico a centrocampo, in generale la rosa è un po' stretta. Partiamo con i piedi di piombo, perché quella dei Giovanissimi è una categoria particolare sia per cercare i giocatori che per trovare i giusti meccanismi. Lavoriamo con ragazzi che vengono da diverse parti della Regione, che credono nel progetto”. Lavorare in serenità è la parola d’ordine: “Sono positivo - continua il tecnico Delli Carri vedo che c'è un ambiente serio, vogliamo portare punti, far gruppo e far crescere i nostri ragazzi. So che il nostro girone è tosto: vogliamo mantenere la categoria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento