Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Coronavirus, terzo caso ciociaro accertato dalla Asl di Frosinone

Si tratta di una persona entrata in contatto con la già contagiata donna di Fiuggi. Nei pressi del Pronto Soccorso dello "Spaziani", intanto, montate le tende per i casi sospetti

 

Nella giornata di oggi, mercoledì 4 marzo, è risultata positiva al Coronavirus un'altra persona, entrata in contatto con la già contagiata donna di Fiuggi, quest'ultima in condizioni cliniche che non destano preoccupazioni. Al contrario, purtroppo, l'anziano trasferito dal "San Raffaele" di Cassino allo "Spallanzani" di Roma, resta grave. In quanto alla terza contagiata della serie ciociara, "sta bene - avvisano dalla Asl, che ha tempestivamente attivato le procedure di sorveglianza epidemiologica - ed è asintomatica". 

La Protezione Civile, nel frattempo, terminava di montare le due tende pre-triage riservate ai casi sospetti di Coronavirus nei pressi del Pronto Soccorso dell'Ospedale "Spaziani" di Frosinone. Ad assemblarle, dopo il rinvio causato dall'allerta meteo, sono stati il gruppo del Capoluogo nonché quelli di Aprilia, Ceprano, Piglio, Sgurgola e Supino, alla presenza del Consigliere comunale Corrado Renzi, delegato alla Protezione Civile.

Ora non resta che allestire i presidi medici all'interno delle stesse tensostrutture, che eviteranno di creare aree promiscue in cui si potrebbe diffondere il Covid-19. L'intera Ciociaria, ovviamente, spera che non si registrino altri contagiati

Dalla Asl di Frosinone

"Tutti insieme possiamo battere il Coronavirus - esortano dall'Azienda Sanitaria Locale - Ciascuno di noi può affiancare lo sforzo che le Autorità governative ed amministrative stanno compiendo per fermare e battere il Coronavirus. E’ nell’interesse di tutti". 

"Ad ogni cittadino - aggiunge il Dott. Giancarlo Pizzutelli, Direttore del Dipartimento di Prevenzione - ricordiamo che, in caso di febbre o tosse, non bisogna andare al Pronto Soccorso, alla Casa della Salute, agli Ambufest, al Pat, agli Ambulatori, ma chiamare il proprio Medico di Medicina Generale o il Pediatra di Libera Scelta e seguire le loro indicazioni". Per ogni evenienza, infine, sono attivi anche il numero 1500 e il numero verde 800.118.800

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento