rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Il fatto

Omicidio Willy, due testimoni sotto processo per falsa testimonianza

Si tratta di un uomo e una donna di Valmontone e Artena fortemente legati ai quattro giovani condannati per la morte del ventunenne di Paliano

Omicidio di Willy Monteiro, due giovani a processo per falsa testimonianza. Nei guai sono finiti un di Artena e una ragazza di Colleferro che, secondo la procura di Frosinone avrebbero reso false dichiarazioni durante il processo a carico dei quattro giovani accusati dell'omicidio del 21enne di Paliano. Si tratta dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi, che in Corte d'Appello hanno ottenuto la riduzione dall’ergastolo a 24 anni, Francesco Belleggia e Mario Pincarelli condannati rispettivamente a 23 e 21 anni di reclusione.

I due falsi testimoni, Aldo Proietti, 33 anni, e Faiza Rouissi, 28, dovranno presentarsi dinanzi ai giudici ciociari il prossimo 18 novembre. Le testimonianze dei due, ritenute inaccettabili, sono scaturite nell'apertura del procedimento penale che si è concluso con la richiesta di giudizio immediato avanzata dalla Procura e confermata dal Gup. Secondo l’accusa formulata dalla procura Faiza Rouissi «affermava il falso e negava il vero intorno ai fatti sui quali era interrogata, fornendo dichiarazioni contraddittorie e illogiche rispetto sia all’accadimento dei fatti per i quali si procedeva, sia alle deposizioni rese dalla stessa indagata in sede di sommarie informazioni».

A Proietti, invece, la Procura contesta di aver mentito su quanto discusso insieme a Mario Pincarelli nell viaggio di ritorno ad Artena dopo il pestaggio mortale del povero Willy. Un fatto per la Procura «del tutto inverosimile in quanto egli stava conversando con uno dei protagonisti dell’aggressione». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Willy, due testimoni sotto processo per falsa testimonianza

FrosinoneToday è in caricamento