CassinateToday

Pontecorvo, nel giardino delle case popolari rinvenuto uno zainetto pieno di armi

A Pontecorvo, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia, hanno eseguito un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei reati predatori, concentrato in particolare nelle località di maggior concentrazione di soggetti...

image2-5

A Pontecorvo, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia, hanno eseguito un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei reati predatori, concentrato in particolare nelle località di maggior concentrazione di soggetti ritenuti di interesse operativo. Nell’ambito di tale attività, rinvenivano nel giardino di pertinenza di alcune case popolari, celato sotto un cespuglio, uno zainetto contenente armi di libera vendita, prive di tappo rosso e accessori vari:

- due pistole scacciacani modello semiautomatiche calibro 9, complete di caricatori con 10 cartucce a salve;

- una pistola scacciacani modello Revolver marca Olimpic 6 priva di canna;

- un carichino per Revolver con molla in acciaio;

- 5 silenziatori per armi softair marca Sniper pro di varie lunghezze;

- 100 cartucce a salve calibro 9 mm con scritta gfl;

- un passamontagna modello mefisto colore verde;

- un coltello in acciaio con lama arrotondata modello Blackfox;

- un coltello in acciaio marca Stanless della lunghezza di 13.5 cm;

- uno Shuriken a lame circolari in acciaio;

- due caricatori vuoti;

- 6 bombolette gas per armi softair modello Swiss arms;

- 4 cartucce modello Wingum 700;

- uno scovolino per pulizia armi;

- 88 capsule per cartucce.

Sulle armi e le munizioni rinvenute, che si trovavano in perfetto stato di conservazione e di efficienza, i militari operanti effettueranno, d’intesa con l’Autorità Giudiziaria, approfondimenti investigativi e di tipo scientifico anche al fine di verificare se le stesse siano state utilizzate nel corso di episodi delittuosi.

CASSINO CONTROLLI SERRATI NELL’AREA DEFERIMENTI ED ESPULSIONI

Proseguono i servizi di prevenzione e controllo attuati dal Comando Compagnia di Cassino, sotto il coordinamento del Comando Provinciale di Frosinone, tesi ad assicurare un’estate sicura ai cittadini residenti nella giurisdizione.

All’uopo sono stati incrementati i servizi di vigilanza e predisposti Posti di Controllo sulle principali arterie stradali, nonché effettuati controlli con l’ausilio di personale del Nucleo Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità di Latina, di bar e luoghi di intrattenimento di giovani, al fine di verificare il rispetto delle norme igienico sanitarie ed il rispetto della normativa in materia di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche ai minori.

In Cassino:

- veniva deferito in stato di libertà un 49enne del cassinate, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti poiché, a seguito di una perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di due pezzi di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo di circa 11 grammi, che deteneva all’interno delle tasche dei pantaloni. La sostanza stupefacente veniva sottoposta a sequestro penale;

- nell’ambito dello stesso servizio, veniva segnalato alla Prefettura di Frosinone, quale assuntore di sostanze stupefacenti, un 38enne del circondario poiché, nel corso di perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di due dosi di cocaina del peso complessivo di grammi 1 circa, che lo stesso dichiarava essere per uso personale. Lo stupefacente veniva sottoposto a sequestro amministrativo;

- venivano deferite in stato di libertà per l’inosservanza del foglio di via obbligatorio, due giovani donne di nazionalità rumena controllate lungo la consortile Fiat, nonostante il provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Cassino emesso dal Questore di Frosinone. Le stesse erano intente ad adescare automobilisti di passaggio al fine di prostituirsi;

- proponevano per l’irrogazione del F.V.O. una 29enne rumena, già censita, sorpresa ad adescare clienti lungo la stessa consortile Fiat;

- controllavano due bar del posto, di concerto con il personale del NAS di Latina, elevando sanzioni amministrative per l’utilizzo di prodotti sprovvisti delle indicazioni obbligatorie per i consumatori e per non aver esposto nei locali i previsti cartelli di “divieto di fumare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione, controllavano un 35enne ed una 36enne pregiudicati della provincia di Roma, con a carico gravi precedenti per reati contro il patrimonio, mentre si aggiravano con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di autovetture parcheggiate nel piazzale antistante il centro commerciale “Le Grance”. Ricorrendone i presupposti di legge, gli stessi venivano proposti per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento