CassinateToday

Cassino, sanità drammatica con medici e infermieri stoici nel reparto oncologia

Abbruzzese (FI): "Il sistema sanità al collasso"

A Cassino, la situazione di oncologia è davvero drammatica, poiché si opera solamente due giorni a settimana e, se manca una persona del reparto infiermeristico, allora i guai per gli utenti, già tanto sfortunati, aumentano e cosi il consigliere Regionale di Forza Italia Mario Abbruzzese, della zona, si è fatto interprete della loro protesta e chiosa “La sanità nella regione Lazio è ormai al collasso".

Scelte scellerate da Zingaretti

Ci troviamo di fronte a uno scenario da Paese in involuzione. A Roma si registrano episodi al limite dell'incredibile, un quattordicenne che lamentava dolori viene tranquillizzato dicendogli che è solo stress e poi muore al Pertini a causa di un aneurisma. Uno scenario assurdo in una regine che dovrebbe e potrebbe essere all'avanguardia in ambito sanitario, ma dove, a causa delle scelte scellerate del presidente Nicola Zingaretti, questi episodi si registrano, purtroppo , quasi quotidianamente".

Molti malati costretti ad aspettare in fila i reperti

"A Cassino, inoltre, i malati oncologici sono costretti ad aspettare in fila i referti. L'ambulatorio presta servizi solo due giorni a settimana e basta che una unità infermieristica si assenti per motivi di salute che tutto si blocca. Gente che aspetta per mesi di essere sottoposta ad esami diagnostici o a visite specialistiche e che quando arriva il giorno, si ritrova con la malattia in stato avanzato o con patologie cronicizzate. Il personale medico e infermieristico è totalmente insufficiente  e questo crea un clima teso tra medici e pazienti. Troppe richieste per troppi pochi professionisti che per questioni  di tempo forse riescono a dedicare troppo poco tempo all'anamnesi dei pazienti".

Medici e infermieri quasi eroi

"Medici e infermieri fanno il massimo ma non hanno i mezzi e le possibilità  disposizione per poter svolgere il loro lavoro in maniera adeguata.  A pagarne le spese i cittadini, le famiglie, i malati che vivono quotidianamente con l'angoscia per il loro stato di salute e che si sentono abbandonati in una sorta di dimenticatoio. Le elezioni sono alle porte, ma la salute dei cittadini va rispetta e tutelata sempre a prescindere dalla crocetta segnata dietro un'urna. Basta chiacchiere, fatti concreti e tangibili e subito”. ha concluso il consigliere regionale Mario Abbruzzese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento